In Germania è stato identificato il fossile di pitone più antico al mondo: ha 47 milioni di anni - Curioctopus.it
x
In Germania è stato identificato il…
21 pubblicità geniali e creative che sanno davvero come attirare l'attenzione di chi le guarda 15 rilassanti immagini mostrano come basti poco per appagare il bisogno di perfezione nascosto in ognuno di noi

In Germania è stato identificato il fossile di pitone più antico al mondo: ha 47 milioni di anni

23 Gennaio 2021 • di Irene Grazia Paladino
1.289
Advertisement

Nei pressi della città di Darmstadt, in Germania, un team internazionale di paleontologi ha identificato il pitone più antico del mondo: si tratta di un fossile di 47 milioni di anni recuperato dal sito geologico “Messel Pit”, patrimonio dell’UNESCO. L’esemplare, lungo poco più di un metro, è stato analizzato dall’Istituto di ricerca tedesco Senckenberg. I resti del pitone sono stati fortunatamente ben conservati.

Questo ha permesso agli esperti di identificare la nuova specie con il nome di “Messelopython freyi”, in onore del Prof. Dr. Eberhard Frey del Museo statale di storia naturale di Karlsruhe. Il ricercatore Krister T. Smith e il suo collega Hussam Zaher affermano che questo pitone è la più antica documentazione fossile conosciuta di un pitone in tutto il mondo.

L’origine geografica dei pitoni non è ancora chiara, quindi questa scoperta è importante in quanto costituisce un passo in avanti nella comprensione della storia evolutiva dei serpenti confermando la loro esistenza in Europa anche più di 47 milioni di anni fa, durante l’Erocene. I grandi serpenti sono scomparsi dal continente europeo fino al Miocene, cioè 23 milioni di anni fa, quando il raffreddamento del clima ne ha favorito la ricomparsa in Europa. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie