Giappone: dipendente pubblico viene punito per aver lasciato la scrivania 3 minuti prima dell'ora di pranzo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Giappone: dipendente pubblico viene…
20 persone così alte da sembrare veri giganti in confronto a ciò che hanno intorno 15 persone che avevano detto di essere professionisti del settore, ma i loro lavori suggeriscono il contrario

Giappone: dipendente pubblico viene punito per aver lasciato la scrivania 3 minuti prima dell'ora di pranzo

31 Dicembre 2020 • di Irene Grazia Paladino
2.732
Advertisement

Il dovere e il rigore che i giapponesi hanno nei confronti del lavoro è una cosa nota, ma questa storia ha suscitato un acceso dibattito sui social media. Un dipendente giapponese di 64 anni dell’Ufficio acquedotto di Kobe è stato punito quando è stato scoperto che aveva ripetutamente lasciato la sua scrivania 3 minuti prima che iniziasse l’ora di pranzo. Come punizione al lavoratore è stata detratta la paga di mezza giornata.

via: CNN
immagine: pixnio

L'incidente arriva poco dopo che i parlamentari hanno approvato una legge volta a contrastare l'orario di lavoro eccessivamente lungo del Giappone.

"Abbiamo ricevuto feedback da entrambe le direzioni, come se il rimprovero fosse troppo", ha detto il generale funzionario per gli affari generali dell’ufficio acquedotto Oka, sostenendo l’importanza di ripensare a quali siano le misure appropriate da intraprendere. Secondo il generale, l'ufficio di presidenza aveva adottato queste misure perché "siamo obbligati nel servizio pubblico a lavorare secondo l'orario regolamentare".

immagine: pxhere

Questo avvenimento fa riflettere su problemi più ampi riguardo le dure condizioni di lavoro in Giappone. È giusto punire un dipendente così duramente per aver abbandonato la scrivania 3 minuti prima dell'orario previsto? 

Tags: CuriosiAssurdiStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie