Un cercatore di funghi scopre per caso una spada risalente a 3.300 anni fa: era conficcata nella roccia - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un cercatore di funghi scopre per caso…
Capodanno 2020, molti propongono di sostituire i fuochi d’artificio con i palloncini: perché non è una buona idea 17 foto di ristrutturazioni edili dal gusto decisamente discutibile

Un cercatore di funghi scopre per caso una spada risalente a 3.300 anni fa: era conficcata nella roccia

13 Dicembre 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
10.028
Advertisement

Certe volte il passato riesce a tornare vivo e presente davanti a noi nei modi più inconsueti e bizzarri, quasi come se ci stesse aspettando. Ce ne accorgiamo quando capitano episodi talmente incredibili da farci pensare che il destino, o chi per lui, volesse a tutti i costi renderci testimoni di qualcosa di affascinante.

Lo avrà sicuramente pensato anche l'uomo che stava andando in cerca di funghi in Repubblica Ceca quando, del tutto casualmente, si è imbattuto in un oggetto capace di catapultarlo in un passato a dir poco remoto. Di che si tratta? Di un tesoro storico così prezioso da fare invidia a chiunque si dedichi alla ricerca di oggetti antichi per mestiere o per hobby: una spada risalente addirittura all'età del bronzo!

Pensate di uscire in una giornata autunnale determinati a portare a casa un bel cesto di funghi e alla sorpresa di trovarvi davanti a una spada di 3.300 anni fa. Chiunque, al posto di quest'uomo, avrebbe provato una notevole emozione, sperimentando la classica "fortuna del principiante". Nessuna ricerca, nessun team di archeologi: il fortunato avventore ha scoperto l'arma in modo del tutto casuale.

Roman Novak, questo il suo nome, ha raccontato che si trovava nel distretto di Jesenicko intento a cercare funghi dopo che le piogge abbondanti avevano creato le condizioni ottimali. A un certo punto ha visto un pezzo di metallo che "spuntava da alcune pietre" e, sospettando che si trattasse di un reperto antico, ha cominciato a scavare, nella speranza di estrarlo.

Dopo un po' di lavoro, l'oggetto gli si è presentato in tutto il suo inaspettato splendore: era proprio una spada in bronzo, con tanto di manico intagliato. Roman, così, ha pensato bene di portare l'oggetto alle autorità, facendolo analizzare dagli archeologi del Museo della Slesia, i quali hanno constatato l'importanza del ritrovamento. L'oggetto, infatti, è stato datato al 1.300 a.C., ed è il secondo di questo tipo mai rinvenuto in quelle zone.

immagine: Szleske Museum

Dopo esami più approfonditi, è stato confermato che il manufatto bronzeo è stato realizzato seguendo i classici metodi utilizzati all'epoca e che, con ottime probabilità, si trattava di un oggetto ornamentale più che da difesa o combattimento. Una caratteristica che rende particolarmente rara e importante questa scoperta è l'impugnatura, di forma ottagonale, che la rendeva più stabile e pratica da tenere in mano. 

Un oggetto davvero prezioso, per una scoperta altrettanto sorprendente, che spingerà gli esperti a effettuare indagini e rilevamenti nella zona dove si trovava la spada. È incredibile come a volte le scoperte più affascinanti si verifichino in modo del tutto inatteso!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie