La tipula, l'insetto ingiustamente scambiato per una zanzara: tutti i motivi per cui non dovremmo ucciderlo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La tipula, l'insetto ingiustamente scambiato…
Un procione bussa alla finestra con un sasso ogni volta che trova la ciotola del gatto vuota: il video è simpaticissimo Incontri ravvicinati col passato: 17 volte in cui le persone hanno ritrovato le cose più strane nascoste in casa

La tipula, l'insetto ingiustamente scambiato per una zanzara: tutti i motivi per cui non dovremmo ucciderlo

02 Ottobre 2020 • di Simone Fabriziani
2.788
Advertisement

Lo sapevate che non tutti gli insetti che fanno parte della famiglia delle Tipulidae, tra cui le comunissime zanzare, non sono necessariamente "succhiasangue"? Già, perché quello che troppo spesso tendiamo a sottovalutare è che non tutti gli insetti simili alle zanzare sono effettivamente delle zanzare. Una ragazza ha difatti pubblicato uno scatto fotografico in cui sensibilizza l'opinione sulla tipula. Quest'ultima è facilmente scambiata per una zanzara, ma non lo è affatto.

via: RSPB
immagine: Malandrina/Twitter

La tipula fa parte della famiglia delle Tipulidae, di cui fanno parte anche le zanzare comuni, ma a differenza di esse, non sono ematofaghe, nonostante le persone le confondano con le parenti più strette e le uccidano senza cognizione di causa. Il post di questa ragazza la introduce così: " Ciao, mi presento, sono una tipula, molti mi scambiano per una zanzara e mi stanno togliendo la vita senza che io sia un pericolo. Non succhio sangue, non sono un ematofago, mi nutro del nettare dei fiori e aiuto a impollinare, adempio solo al mio dovere naturale."

 

Difatti la tipula, che si presenta in natura con più di 2.400 specie differenti e ben 40 sotto-famiglie, può apparire a prima vista come una zanzara, ma la sua lunghezza varia da 15 a 25 centimetri. Questo insetto ha zampe lunghe e sottili ed una coda colorata che appartiene però alla fisiologia della femmina (l'ultima parte della coda corrisponde difatti all'apparato ovopositore).

Non si nutrono del sangue delle loro prede, come fanno le zanzare, anzi tendono ad aiutare il processo dell'impollinazione e si cibano del nettare dei fiori. 

Advertisement
immagine: Pixabay

Insomma, degli insetti che aiutano a tenere vivo e in salute l'equilibro del nostro eco-sistema. E la prossima volta mi raccomando: non scambiatele per una zanzara e sopratutto...non uccidetele senza una ragione!

Tags: AnimaliCuriosiNatura
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie