L'uomo può fare molto male al prossimo anche solo per eseguire ordini: lo sconvolgente esperimento di Milgram - Curioctopus.it
x
L'uomo può fare molto male al prossimo…
Un ragazzo perde il cellulare e lo ritrova nella giungla vicino casa pieno di selfie di scimmie Essere una persona ipersensibile non è una fragilità, ma un super-potere: lo afferma una psicoterapeuta

L'uomo può fare molto male al prossimo anche solo per eseguire ordini: lo sconvolgente esperimento di Milgram

01 Ottobre 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
2.614
Advertisement

La psiche umana è un meccanismo complesso, in grado di proporre e attuare comportamenti che possono sfuggire alla logica e andare contro i principi etici e morali che universalmente riconosciamo. Proprio in quei momenti parliamo di cattiveria, di malvagità, sadismo o magari di una voglia patologica di controllare il prossimo. È possibile, tuttavia, fare del male a qualcuno senza avere intenzioni cattive, magari "solo" per portare a termine ordini impartiti da altri?

Di sicuro si tratta di una domanda complessa, la cui risposta non può essere superficiale e poco ragionata. La storia è piena di esempi di persone che hanno giustificato le loro malefatte in questo modo, ed è proprio su questo punto che si interrogò lo psicologo statunitense Stanley Milgram quando, nel 1961, decise di mettere in atto il suo celebre esperimento sulla malvagità umana.

Milgram si domandò se alcuni individui potessero fare del male ad altri semplicemente per eseguire ordini superiori dopo i processi contro il criminale di guerra nazista Adolf Eichmann e contro gli altri funzionari del regime tedesco che si erano macchiati di orribili malefatte ai danni dell'umanità. 

Dietro compenso, lo psicologo reclutò una serie di partecipanti all'esperimento, un campione costituito da individui maschi tra i 20 e i 50 anni di età, provenienti da vari contesti sociali. I soggetti venivano fatti incontrare con degli "sperimentatori", uomini che indossavano camici bianchi per incutere autorevolezza. Le persone credevano che si trattasse di un esperimento per verificare gli effetti delle punizioni corporali sull'apprendimento.

Così, in una stanza predisposta con un generatore di scosse elettriche e una persona legata a una sedia che avrebbe dovuto riceverle per "punizione", i soggetti, su indicazione degli sperimentatori, avrebbero cercato di far memorizzare delle parole ai malcapitati legati sulla sedia. Qualora questi ultimi avessero sbagliato la risposta, avrebbero ricevuto scosse di potenza crescente impartite dalle persone che seguivano gli ordini degli uomini in camice.

Ovviamente, legati sulla sedia c'erano degli attori, che avrebbero simulato dolore in caso di risposte sbagliate. I soggetti a cui era ordinato di impartire le scosse elettriche erano però ignari di tutto, e l'obiettivo di Milgram era proprio quello di verificare fino a che punto avrebbero fatto del male ai (finti) malcapitati per eseguire gli ordini. E i risultati furono piuttosto sconvolgenti.

Advertisement

Alcuni dei soggetti si ribellarono, altri protestarono o si offrirono di mettersi al posto della persona legata alla sedia elettrica, ma alla fine dell'esperimento il 65% di loro obbedì allo sperimentatore senza obiettare. Queste persone, così, arrivarono a infliggere (finte) scosse che avrebbero anche potuto uccidere chi le riceveva, violando i loro principi etici e morali per eseguire dei "semplici" ordini superiori.

L'esperimento attirò su di sé non poche critiche, soprattutto per il fatto che i partecipanti erano stati "ingannati" da Milgram e dai suoi. Ciò che tuttavia ancora oggi fa riflettere è che la maggior parte delle persone era disposta a fare del male al prossimo se qualcun altro - ritenuto più autorevole - glielo avesse ordinato. Un concetto davvero duro da accettare, che però fu confermato anche da esperimenti successivi, svolti da altre personalità scientifiche.

Quanto e fin dove è giusto obbedire all'autorità, anche se essa va contro l'etica? È questa la domanda a cui rispondere, e su cui ancora oggi si interrogano in molti. Nel frattempo, quella di Milgram è stata un'inquietante e significativa conferma di certe negatività a cui l'uomo difficilmente riesce a sottrarsi.

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie