Centinaia di cittadini americani ricevono per posta semi provenienti dalla Cina che nessuno ha mai ordinato - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Centinaia di cittadini americani ricevono…
Non chiamateli vecchi: 15 foto di oggetti del passato che ancora oggi svolgono il loro dovere alla perfezione 14 foto ritraggono i volti impauriti degli immigrati che arrivavano in America nei primi anni del '900

Centinaia di cittadini americani ricevono per posta semi provenienti dalla Cina che nessuno ha mai ordinato

30 Luglio 2020 • di Marta Mastrogiovanni
5.401
Advertisement

Molti cittadini americani stanno ricevendo per posta dei misteriosi semi da piantare, apparentemente provenienti per lo più da Cina e Uzbekistan, senza capirne bene il motivo. La prima segnalazione è arrivata ai funzionari del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti venerdì 24 luglio 2020 e, a seguito di questa prima comunicazione, altri cittadini hanno iniziato a telefonare per segnalare l'arrivo di misteriosi pacchetti tramite posta. Il dipartimento ha ricevuto telefonate da più di 150 persone in Louisiana e in altri stati, dalla California al Massachusetts, da parte di persone che sostengono di aver ricevuto pacchetti simili. Nessuno ha ancora capito bene di cosa si tratti, ma la preoccupazione più grande è che possano essere specie vegetali invasive o, peggio ancora, semi tossici per il bestiame e gli animali.

via: CBS Local

**UPDATE** 7/28/2020 Any questions regarding receiving unsolicited seeds, or if you’ve received seeds and have already...

Pubblicato da Whitehouse Police Department su Sabato 25 luglio 2020

I dipartimenti dell'agricoltura di diversi Stati hanno chiesto ai residenti di non piantare assolutamente i semi e di consegnarli alle autorità. Qualcuno, però, sembra già aver proceduto con la semina, noncurante dei possibili rischi. Alcuni dei primi semi che sono stati inviati, sono già stati portati in laboratorio per essere sottoposti alle dovute analisi e sembrerebbero essere semi di ninfee cinesi. Altri semi, invece, si sono rivelati essere altrettanto innocui. Il governo cinese ha affermato che le etichette sui pacchetti dei semi sono state contraffatte e ha invitato gli Stati Uniti a restituire il tutto alle autorità cinesi per ulteriori analisi. 

Come suggerito in un post su Facebook del dipartimento di polizia di Whitehouse, potrebbe trattarsi di una possibile truffa (brushing) che alcune aziende portano avanti per poter migliorare il rating dei loro prodotti. Alcune aziende, infatti, inviano i loro prodotti - solitamente si tratta di oggetti di poco valore - a una serie di persone che, inconsapevoli, si ritrovano con un misterioso prodotto mai ordinato; dopodiché, l'azienda stessa invia una recensione positiva del prodotto utilizzando un account fittizio, ma verificato. Il tutto viene messo in piedi per aumentare la reputazione dell'azienda online.

Aspettiamo ulteriori chiarimenti per poter svelare con certezza il "mistero dei semi" che arrivano dalla Cina.

Tags: WtfCuriosiAttualità
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie