Il 97% dei bambini potrebbe essere silenziosamente esposto alle micro-plastiche: lo rivela uno studio - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il 97% dei bambini potrebbe essere silenziosamente…
Questo tappetino per mouse riscaldato è l'accessorio perfetto per le giornate di lavoro più fredde Uno studio afferma che baciare un uomo con la barba incolta potrebbe essere meno igienico che baciare un cane

Il 97% dei bambini potrebbe essere silenziosamente esposto alle micro-plastiche: lo rivela uno studio

19 Ottobre 2019 • di Giuseppe Varriale
1.718
Advertisement

La plastica ha invaso ogni punto della Terra: dalle foreste, al mare, ai ghiacciai non esiste più un centimetro del nostro pianeta che non sia invaso da questa sostanza. Le mucche fagocitano ogni tipo di immondizia quando brucano tra i boschi e i pesci ingeriscono ogni giorno chili di micro-plastiche. Se state pensando che questo sia il fondo, purtroppo c'è una brutta notizia. Va ancora peggio: anche i nostri bambini sono "pieni" di plastica!

via: DW
immagine: PeakPx

Un nuovo studio del Ministero dell'Ambiente tedesco e del Robert Koch Institute ha infatti portato a galla che il 97% dei campioni di sangue e urina raccolti da circa 2.500 bambini di età compresa tra i 3 e i 17 anni mostrava livelli tossici di sottoprodotti di plastica.

Marike Kolossa-Gehring, tossicologa presso il Ministero dell'Ambiente tedesco e coautrice dello studio ha dichiarato a Der Spiegel che dalla ricerca si evince che i bambini sono sempre più spesso a contatto con oggetti in plastica: giocattoli, mobili, posate sono ormai in plastica e questa viene a contatto ogni giorno con il corpo dei più piccoli.

immagine: Anonimo/Wikimedia

In totale, i ricercatori hanno trovato tracce di 15 sottoprodotti di plastica. Tra gli altri, erano presenti anche prodotti particolarmente nocivi per la salute umana e banditi dall'Unione Europea. Tra questi anche l'acido perfluorottanoico (PFOA), una delle sostanze più deleterie per la salute poiché collegato, secondo gli studi condotti dall'Agenzia per la protezione dell'ambiente (EPA), a cancro, malattie della tiroide, colite ulcerosa e colesterolo alto.

Insomma, continuando a inquinare non solo stiamo mettendo a repentaglio la salute del pianeta ma, più direttamente di quanto non credessimo, quella dei nostri figli. Ecco un ulteriore incentivo per dire finalmente no all'inquinamento!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie