La storia di Williamina Fleming, la cameriera che scoprì le costellazioni e mappò l'universo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La storia di Williamina Fleming, la…
Le zanzare preferiscono pungere alcune persone piuttosto che altre: ecco perché Le piante rispondono al dolore come gli animali: uno studio lo conferma

La storia di Williamina Fleming, la cameriera che scoprì le costellazioni e mappò l'universo

2.211
Advertisement

"Questo lavoro l'avrebbe fatto meglio la mia cameriera!" è la tipica frase che pronuncia ogni datore di lavoro quando non è soddisfatto di come hanno lavorato i propri collaboratori.

Qualcosa del genere è avvenuto a Edward Charles Pickering, astronomo e fisico americano, nel 1881: dopo essere stato deluso dai propri collaboratori, Pickering pronunciò proprio questa frase. Solo che alle minacce fece corrispondere i fatti assumendo la sua cameriera, Williamina Fleming.

immagine: Commons/Wikimedia

Nel 1881, Fleming era una donna scozzese che aveva cercato fortuna negli Stati Uniti e che si era ritrovata a lavorare come cameriera nella casa di un grande signore: lo scienziato Pickering, direttore dell'Osservatorio di Harvard. Ma la donna non sapeva che quell'anno sarebbe stato la svolta della sua vita!

Dopo l'ennesimo tentativo, fallito, di localizzare varie costellazioni, Pickering decise di licenziare alcuni suoi lavoratori e di assumere Fleming. Inizialmente alla donna erano state affidate semplici mansioni da impiegata. Col tempo, tuttavia, Pickering le affidò mansioni sempre più importanti, fino a quando non divenne essa stessa direttrice di un gruppo di 11 donne addette ad analizzare le fotografie scattate dal telescopio dell'osservatorio.

Fleming acquistò sempre più importanza nella struttura ed arrivò a realizzare lei stessa un metodo di classificazione stellare, dividendo le stelle in A (ricche di idrogeno) e B (povere di idrogeno). Il suo metodo sarà superato solo molto più tardi da una delle sue aiutanti, Annie Jump Cannon. Durante il suo lavoro, Fleming scoprì ben 59 nebulose, oltre 310 stelle variabili e 10 novae. 

Nel 1888 scoprì la Nebulosa Testa di Cavallo, ma i cataloghi dell'epoca nascosero inizialmente il suo nome dagli inventari per non accreditarle la paternità.

In un'epoca in cui le donne erano considerate inferiori agli uomini, la storia di Williamina Fleming ci mostra come, combattendo giorno dopo giorno senza mai demordere, chiunque può vincere i pregiudizi del tempo e migliorare la propria storia e quella dell'umanità. Ma questa è anche la storia di Pickering, ossia dell'uomo che, rifiutando le idee dell'epoca, si affidò alle donne. E la sua scelta fu quanto mai felice!

Tags: DonneStoriaPersonaggi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie