L'Impero Romano come una linea della metropolitana: la geniale intuizione di uno studioso americano - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
L'Impero Romano come una linea della…
Questa agente immobiliare ha condiviso le foto delle case più strane e bizzarre che ha visitato 11 persone che non sembrano provenire da questo mondo: tutta la bellezza della diversità

L'Impero Romano come una linea della metropolitana: la geniale intuizione di uno studioso americano

6.205
Advertisement

L'impero romano è passato alla storia per tantissime cose, ed una di queste è sicuramente legata alla costruzione di arterie stradali moderne per il tempo che non solo collegavano comodamente ed in maniera efficiente tutti i maggiori punti commerciali del vasto dominio romano, ma ad oggi è ancora molto difficile farsi un'idea veritiera del numero di strade e percorsi messi a punto dalla potente popolazione che all'incirca durante il II sec. D.C. dominava gran parte dell'Europa oggi conosciuta.

via: Sashat.me
immagine: Sashat.me

A chiarire le cose ci ha pensato il geografo e statistico di Washington Sasha Trubetskoy che ha ricostruito il vasto reticolato delle vie dell'Impero Romano del II secolo attraverso un linguaggio visuale ad oggi congeniale ai più: quello dei reticolati della metropolitana. Tutto ciò che Sasha ha fatto è stato individuare le principali città dell'Impero del tempo e collegare gli snodi maggiori basandosi sulle fonti storiche più attendibili (il modello ORBIS dell'Università di Stanford, il progetto Pelagios e l'Itinerario antonino, tra gli altri) attraverso il linguaggio contemporaneo delle linee della metropolitana delle più importanti città del mondo.

immagine: Tataryn/Wikimedia

Il lavoro di Trubetskoy ha riportato nuovamente alla luce la problematica della durate degli spostamenti da e per Roma durante il II secolo: secondo le stime, ci sarebbero voluti circa due mesi per coprire la tratta Roma-Istanbul a piedi, un mese con il cavallo, ad esempio. Un elemento però fondamentale che manca nella re-invenzione del geografo statunitense è il trasporto sull'acqua: una combinazione di viaggio a cavallo e via fiume o mare poteva impiegare una durata media di 25 giorni!

Nonostante il modello di Sasha Trubetskoy non sia completamente aggiornato, fa un certo effetto immaginare l'espansione geografica dell'Impero Romano come se fosse un intricato reticolato di fermate della metropolitana!

Source:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie