Invece delle merendine, ora nelle scuole del Cilento si mangia pane e olio - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Invece delle merendine, ora nelle scuole…
10 insegnamenti di Maria Montessori da cui tutti i genitori dovrebbero partire per crescere i figli con consapevolezza Sappiamo che troppo tempo davanti agli schermi causa gravi danni ai bambini, ma ecco COME rimediare

Invece delle merendine, ora nelle scuole del Cilento si mangia pane e olio

01 Maggio 2019 • di REDAZIONE
140.279
Advertisement

Chi, da piccolo (e non solo), non ha mai gustato una fetta di pane e olio? L'accoppiata è perfetta per uno spuntino dal sapore d'altri tempi, ben diversa da quello che oggi i più bambini sono abituati a mangiare a merenda.

Quando poi l'olio è genuino, magari anche prodotto localmente, e il pane lo è altrettanto, allora perché non abbandonare patatine, dolciumi e cibi ricchi di conservanti in favore di una pausa più sana ma ugualmente gustosa?

Se lo sono sicuramente chiesto a Stella Cilento, piccolo comune campano di circa 700 abitanti nella Provincia di Salerno, immerso nelle meraviglie del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Una zona che, nel corso degli anni, ha fatto della riscoperta del cibo sano, "slow" e della Dieta Mediterranea veri e propri marchi di riconoscimento, promuovendo iniziative e prodotti di prima qualità in nome di alimentazione e stili di vita sani. 

Così, nelle scuole del piccolo paese campano, le mamme degli alunni hanno deciso di dire addio alle merendine preconfezionate, e di offrire ai bambini il famigerato pane e olio. Prodotti, per giunta, a chilometro zero, visto che per questa iniziativa l'amministrazione comunale ha deciso di coinvolgere aziende agricole e frantoi locali.

Il prezioso nettare extravergine, infatti, è stato originato da olive raccolte direttamente dai bambini, che hanno potuto toccare con mano ciò che in un secondo momento hanno gustato. Il pane, inoltre, è prodotto con grani cilentani, nel pieno rispetto delle tradizioni locali.

immagine: pixel1/Pixabay

Il successo dell'iniziativa è stato enorme, sia tra i bambini che tra gli insegnanti e i genitori. L'auspicio è che l'esempio di Stella Cilento possa essere preso in considerazione anche da altre realtà locali, in nome di una salutare riscoperta della genuinità.

Un tuffo nel passato, dunque, ma proiettato nel futuro e nella necessità di sensibilizzare tutti a praticare una giusta dieta, che possa farci vivere meglio.

Tags: CuriosiCibo
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie