Cani costretti sul balcone: a Verona entreranno in vigore le sanzioni per i proprietari - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Cani costretti sul balcone: a Verona…
I figli di genitori fumatori hanno un maggior rischio di sviluppare malattie cardiopolmonari da adulti In questa scuola gli studenti sospesi devono svolgere volontariato con anziani e disabili

Cani costretti sul balcone: a Verona entreranno in vigore le sanzioni per i proprietari

11 Settembre 2018 • di Claudia Melucci
9.923
Advertisement

Amare gli animali - in riferimento particolare a quelli domestici - significa occuparsi del loro benessere in tutti i suoi aspetti: gli animali hanno certamente bisogno di essere coccolati e di stare in compagnia, ma essendo animali hanno anche un estremo bisogno di uscire in spazi aperti. E no, il balcone non è uno spazio aperto.

Una serie di episodi accaduti a Verona hanno creato un caso nazionale che potrebbe finalmente portare a sanzionare chi costringe gli animali a rimanere chiusi fuori al balcone per molte ore del giorno, soprattutto se non provvisto di ombra.

immagine: pexels.com

A Verona, dal prossimo autunno, entrerà in vigore il regolamento aggiornato per la tutela degli animali che prevede, tra le altre cose, sanzioni per chi tiene gli animali sul balcone in condizioni non compatibili con la loro natura.

È chiaro, tenere un cane o un gatto su un balcone non è direttamente un reato, ma può sfociare facilmente nel maltrattamento, soprattutto quando la permanenza fuori è coatta o quando le condizioni a cui è esposto il balcone potrebbero rivelarsi pericolose per l'animale (luogo assolato o non fornito di protezioni adeguate).

Laura Bocchi, consigliere comunale al comune di Verona, ha deciso di aggiornare il regolamento comunale a seguito delle numerose segnalazioni che avevano come oggetto proprio animali detenuti sui balconi per molte ore del giorno. 

Chiaramente deve essere tenuto in considerazione il fatto che non potrebbe trattarsi di maltrattamento o di costrizione, ma solo una decisione dell'animale che preferisce trascorrere più tempo sul balcone che dentro casa: ma nella maggior parte dei casi è facile riconoscere quando sono i proprietari a costringere il cane o il gatto a stare fuori. 

Advertisement
immagine: maxpixel.net

Nonostante il regolamento entrerà in vigore esclusivamente nel comune di Verona, non è detto che negli altri comuni non si possa fare niente davanti a simili episodi: il consiglio è quello di raccogliere materiale fotografico e di rivolgersi alla stazione della polizia municipale o direttamente all'Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali).

Ricordate, far entrare un cane nella propria vita è una scelta che va ponderata tenendo conto di tutti gli impedimenti esistenti: il cane non vive di sole coccole, ma ha bisogno anche di uno spazio adeguato in cui poter vivere serenamente. Costringerlo ad una prigione all'aperto non fa di voi degli amanti degli animali. 

Speriamo che anche altri comuni adottino le stesse misure di tutela, visto che di cani rinchiusi sul balcone non se ne vedono solo a Verona...

Tags: AnimaliCaniAttualità
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie