Come costruire un orto anche in un metro quadrato di spazio ed ottenere il massimo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Come costruire un orto anche in un metro…
20 frutti esotici rari di cui non avete mai sentito parlare ma che vorrete assaggiare a tutti i costi Un fotografo ritrae i gatti alle prese con l'erba gatta: le loro espressioni di estasi sono uno spasso!

Come costruire un orto anche in un metro quadrato di spazio ed ottenere il massimo

4.122
Advertisement

Oggi è il giorno in cui abbandonerete le solite scuse per non iniziare a coltivare un orto, anche se non avete a disposizione un giardino. In questo articolo troverete, infatti, tutto ciò che vi serve sapere per ottenere il meglio dalle vostre piantine, come organizzare il vostro spazio dedicato all'orticoltura (piccolo che sia) e come prendervene cura. È arrivato il momento di affondare le dita nella terra e coltivare quello che poi finirà sulla tavola!

1. Scegliete le piante giuste

Per scegliere le piante giuste per il proprio orto si deve tener conto dei propri gusti (ovvero le verdure che si amano di più) e del proprio grado di dimestichezza: se si è alle prime armi, meglio scegliere ortaggi che richiedono poca cura. Se si hanno problemi di spazio, invece, meglio preferire specie che producono molti frutti su una stessa pianta. Ad esempio il pomodoro ciliegino produce molti più frutti rispetto alle altre varietà più grandi. 

2. Organizzate lo spazio che andrete ad utilizzare

È importante pianificare bene la disposizione di ciò che si andrà a piantare, per evitare di creare un ambiente troppo affollato in cui non arriva abbastanza luce per le piante, e scomodo da gestire per irrigarlo. L'ideale è suddividere la sezione di terra scelta in quadrati (in un metro quadrato ce ne entrano 9 o 12) e piantare una piantina in ognuno. 

Inoltre, si dovrebbero separare le piante in tre gruppi: quelle che crescono in verticale, quelle di grandi dimensioni e quelle che invece non raggiungo grandi altezze. Le prime andrebbero posizionate più esternamente, ma in modo da non fare ombra alle altre, le seconde vanno posizionate nel mezzo (possibilmente in quadrati più grandi), mentre le piante piccole vanno piantate sul lato opposto a quelle verticali, assicurandosi che ricevano abbastanza luce.

Nel caso in cui utilizziate il vostro balcone, dovrete solo avere cura nel disporre i vasi nelle zone assolate. 

Advertisement

3. Sfruttate lo spazio al massimo

immagine: ItzaFineDay/Flickr

Se lo spazio a disposizione è davvero poco, si dovrà ricorrere a delle soluzione verticali: potrete piantare fagioli rampicanti, piselli e pomodori. 

4. Prendetevi cura del vostro orto

immagine: pexels.com

Le piante verticali avranno bisogno di un supporto su cui crescere: disponete dei bastoncini o una rete su cui possano arrampicarsi o sorreggersi.

Per quanto riguarda il sistema di irrigazione, è preferibile provvedere prima della semina alla sua installazione: il migliore metodo è quello che prevede tubi disposti lungo le file di semina, dai quali fuoriesce acqua a gocce. Oltre a consentire un notevole risparmio di acqua, questo sistema non danneggerà le vostre piantine.

5. Godetevi il raccolto

La parte più bella del coltivare un orto? Sicuramente il momento in cui si possono raccogliere i frutti: vedrete, portare in tavola verdura che avete cresciuto con le vostre attenzioni vi darà molta soddisfazione, e vi farà conoscere un modo tutto diverso di mangiare. Molto più sano e genuino! 

Advertisement

6. Siate creativi

L'orticoltura è un'occasione per mettere in gioco anche la propria creatività. Sperimentate progetti fai da te e idee di riciclo, e l'attività di giardinaggio diverrà ancora più divertente! 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie