Quanto spesso si devono annaffiare le piante grasse per non farle seccare e per non farle marcire

di Matteo Cicarelli

15 Settembre 2023

Quanto spesso si devono annaffiare le piante grasse per non farle seccare e per non farle marcire
Advertisement

Quando si entra in una casa, questa nonostante sia arredata potrebbe comunque sembrare spoglia. Per evitare ciò, spesso si decide di inserire degli elementi come le piante che possono fungere come elemento per abbellire, colorare, ma anche dare armonia a un ambiente. Per fare in modo che le piante si mantengano rigogliose però è necessario possedere quello che viene chiamato "pollice verde", altrimenti si rischia di farle seccare. Per evitare ciò, molti optano per le piante grasse, perché si pensa abbiano bisogno di meno cure. È veramente così? scopriamolo.

Nonostante non abbiano bisogno di molte premure, vanno comunque annaffiate, vediamo, però, quanto spesso per evitare che si secchino.

Advertisement

Le piante grasse

Le piante grasse

Dan Jones/Flickr

Tra le differenti piante che esistono, quelle grasse sono tra le più apprezzate, soprattutto da coloro che sono consapevoli di non avere quello che viene definito il "pollice verde". Questa tipologia di piante ha la particolarità di conservare l'acqua nelle foglie, nei fusti o nelle radici. Questa adattabilità all'ambiente arido le rende perfette anche per chi non è in grado di prendersene cura. Tuttavia, però, se si decide di metterle all'interno della propria abitazione si devono avere alcune accortezze.

Queste piante hanno delle foglie molto spesse. Infatti, è molto facile identificarle. L'aspetto che le rende più interessanti è che non hanno bisogno di tanta acqua, per tale ragione bisogna capire quando e quanta dargliene.

Advertisement

Allungare la vita a una pianta grassa facendo attenzione all'annaffiatura

Allungare la vita a una pianta grassa facendo attenzione all'annaffiatura

Pexels

La durata della vita di una pianta grassa dipende da quanta acqua le viene data. Non si deve mai eccedere nella quantità, perché potrebbe portare al deperimento della pianta. Per tale ragione, bisogna seguire delle semplici regole per allungarle la vita. La prima è quella di inumidire il terreno e poi aspettare che sia completamente asciutto prima di annaffiarle di nuovo. Se il terriccio è molto secco e le foglie sono rugose è sicuramente il momento di annaffiarle. L'importante è che l'acqua non raggiunga le foglie perché potrebbe causare la putrefazione. Bisogna fare, anche, molta attenzione al luogo in cui si decide di disporle. È importante che prendano abbastanza luce, ma non troppa.

pixabay

pixabay

Solitamente vanno annaffiate una volta ogni una o due settimane. Nei mesi invernali, che sono solitamente più bui, le piante grasse hanno bisogno di molta meno acqua e quindi è necessario annaffiarle ogni 3-4 settimane.

Le esigenze delle piante all'aperto sono un po' diverse. Le piante in giardino hanno bisogno di acqua più spesso di quelle in casa, perché più esposte agli agenti atmosferici. Per prima cosa, si deve fare in modo che si abituino alle nuove condizioni, mettendole in un luogo semi-ombreggiato, e poi metterle in un luogo più soleggiato. Durante questo processo si deve controllare spesso e costantemente il terreno, ma soprattutto si deve avere la certezza che sia ben drenato. Solo così le tue piante grasse potranno durare più a lungo.

Tu applicherai questi trucchi?

Advertisement