Toglie lo strato di vernice ingiallita da un dipinto di 399 anni: la differenza dei colori è incredibile - Curioctopus.it
x
Toglie lo strato di vernice ingiallita…
La figlia gli insegna come usare il cellulare: i selfie che si scatta quest'uomo arrivano in capo al mondo Costruisce un water Louis Vuitton e lo mette in vendita: il prezzo a cui è arrivato è da capogiro

Toglie lo strato di vernice ingiallita da un dipinto di 399 anni: la differenza dei colori è incredibile

18 Novembre 2017 • di Claudia Melucci
6.284
Advertisement

Gli amanti dell'arte possono rimanere letteralmente in estasi davanti ad un quadro: in effetti è quasi incredibile credere che opere immense o colme di microscopici dettagli siano state realizzate dalla mano di un uomo, pennellata dopo pennellata. Ciò che a molti sfugge, però, è il fatto che i colori dei dipinti che vediamo oggi non sono neanche lontanamente simili a quelli originali. L'esperto di restauro Philip Mould ha mostrato la netta differenza tra ciò che vediamo normalmente e ciò che si cela al di sotto di uno strato protettivo che di solito viene applicato per proteggere i quadri, ed è stupefacente. 

Di questo dipinto non si conosce né l'artista né chi sia la donna ritratta: si sa però che qualcuno, 200 anni dopo, ha steso uno strato di vernice sulla superficie, per proteggerla.

Con il tempo la vernice si è ingiallita, alterando complessivamente i colori del quadro.

Advertisement

Ci è voluto molto tempo per capire che tipo di soluzione usare per eliminare solo lo strato superficiale e non quello di colore sottostante.

Alla fine si è optato per un solvente in sospensione in un gel, che permette un maggiore controllo sul lavoro di restauro.

I restauratori hanno nelle mani una grande responsabilità: maneggiano opere secolari, uniche e di un valore inestimabile.

Advertisement

"La donna in rosso", così è stato chiamato il dipinto del 1618, ha ritrovato così i colori originai ed è tornato in tutto il suo incanto.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie