Questo 12enne realizza all'uncinetto centinaia di indumenti da donare ai senzatetto e agli ospedali - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questo 12enne realizza all'uncinetto…
Siete in carenza di magnesio? Ecco i sintomi che lo rivelano Illusioni ottiche vintage: riuscite a scovare i personaggi nascosti in esse?

Questo 12enne realizza all'uncinetto centinaia di indumenti da donare ai senzatetto e agli ospedali

8.544
Advertisement

Un po' come il bambino australiano che a nove anni ha iniziato a cucire a mano peluche da donare all'ospedale pediatrico della sua città, Jaheir Moore a dieci anni ha iniziato imparare le tecniche dell'uncinetto e, nell'arco due anni, quella che era nata come una curiosità è divenuta passione e ora anche opera di beneficenza. Dopo aver capito che intrecciare il filo con l'uncinetto gli veniva bene, infatti, Jaheir ha iniziato a produrre indumenti a una velocità tale che anche dopo averli donati a tutti i conoscenti, ne rimanevano ancora molti inutilizzati. Ecco come li distribuisce ora.

Dopo aver sentito dire a un suo amico che all'oratorio davano lezioni di uncinetto, Jaheir ha deciso di partecipare e in poco tempo aveva già imparato tutte le tecniche di base, così a iniziato a seguire tutorial on-line: è sempre alla ricerca di trame diverse.

immagine: YouTube

Ogni giorno, quando torna da scuola, Jaheir dedica del tempo a questa sua passione realizzando capi che per essere completati possono richiedere dai 20 minuti all'ora di tempo.

immagine: YouTube

Jaheir crea principalmente borse, guanti, sciarpe, cappelli, coperte e fasce per i capelli.

Advertisement

Non appena la sua produzione ha iniziato a essere costante, il bambino ha iniziato a donare le sue creazioni alle associazioni per i servizi sociali della sua città, nonché al reparto  di terapia intensiva neonatale dell'ospedale di Jersey City.

immagine: YouTube

Tutte le sue creazioni vengono donate infatti ai senzatetto e ai bambini ricoverati in ospedale. Intervistato da una TV, Jaheir ha detto: "In futuro vorrei riuscire ad aiutare le persone ancora di più perché mi rende felice". Da grande Jaheir vorrebbe fare lo stilista e considerato che un centro culturale ha già esposto la sua linea, diciamo che è decisamente sulla strada giusta!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie