Questa moschea sembra uguale alle altre, ma aspettate di entrare al suo interno... - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questa moschea sembra uguale alle altre,…
I Nobel che fanno discutere: ecco i 5 premi più controversi e ambigui della Storia I ricercatori olandesi mettono a punto il primo asfalto che

Questa moschea sembra uguale alle altre, ma aspettate di entrare al suo interno...

5.022
Advertisement

Prende il nome di Shah Cheragh ed è un monumento funerario, oltre che una moschea, situato in Shiraz, in Iran. Se si osserva questo mirabile esempio di architettura dall'esterno, potrà sembrare una comune moschea. Per rimanere a bocca aperta bisogna valicare la porta d'ingresso...

Chiamato anche "Re della Luce", questo monumento presenta al suo interno una quantità di piccoli specchi talmente vasta da ricoprirne ogni singola parete e soffitto, custodendo un ambiente cristallizzato, inondato da una luce che appare sacra, un luogo che custodisce una magica storia.

Ecco come appare dall'esterno la moschea di Shah Cheragh...

immagine: Source

... ma, una volta entrati al suo interno, si scatena la magia.

immagine: Source
Advertisement

L'immensa quantità di piccolissimi specchi è in grado di riflettere la luce verso ogni direzione possibile.

immagine: Source

Questo gioiello di architettura nasconde però un misterioso passato.

immagine: Source

La leggenda narra che intorno al 900 A.C. un viaggiatore vide una luce brillare in lontananza.

Avvicinandosi al punto da cui proveniva la luce, trovò una tomba illuminata.

immagine: S0urce

Un cadavere corazzato di un'importante figura mussulmana venne ritrovato al suo interno.

immagine: Source

E così il luogo del ritrovamento divenne sacro e punto di pellegrinaggio per i mussulmani.

immagine: Source

E fu allora che venne edificata la moschea di Shah Cheragh.

immagine: Source

Contenente al suo interno la tomba dell'uomo caro ai mussulmani, divenne col tempo anche monumento artistico per turisti.

immagine: Source
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie