Produrre borse con gli scarti della frutta: il progetto di 2 neo-laureati contro lo spreco alimentare - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Produrre borse con gli scarti della…
La baraccopoli di Hong Kong: ecco cosa voleva dire abitare nel luogo più popolato del pianeta Il tramonto della Dolce Vita: ecco a voi la città fantasma dell'acqua San Pellegrino

Produrre borse con gli scarti della frutta: il progetto di 2 neo-laureati contro lo spreco alimentare

31 Luglio 2016 • di Giulia Bertoni
6.897
Advertisement

Subito dopo la laurea, un gruppo di designer di Rotterdam (Paesi Bassi) ha deciso di fondare la società Fruit Leather, un piccolo laboratorio nel quale si producono borse a partire dagli scarti alimentari. Ragionando sulla realtà del cibo che ogni giorno viene buttato dopo le ore di mercato, questo collettivo ha deciso di sfruttare gli avanzi per trasformarli in qualcosa di riutilizzabile. L'obiettivo del progetto non è solo quello di arrivare a una produzione su vasta scala, ma di sensibilizzare al problema degli sprechi alimentari e di dimostrare la qualità dei materiali ottenibile dagli scarti della frutta.

I creatori del progetto spiegano che in un solo giorno, i commercianti ortofrutticoli di ciascun mercato di Rotterdam gettano circa 3500 kg di frutta e verdura non più vendibile.

Sbarazzarsi di questi scarti costa al commerciante 12 centesimi al chilo, per questo sono ben felici di consegnarli, almeno in parte, al team di Fruit Leather.

Advertisement

Il processo che attuano per ottenere l'ecopelle è simile a quello utilizzato per produrre frutta candita: schiacciamento, cottura ed essiccamento.

La scelta di realizzare borse è per ora secondaria: lo scopo principale è sensibilizzare le persone al problema degli sprechi alimentari e cercare collaboratori per affinare sempre più le tecniche di produzione dell'ecopelle.

Guarda il Video:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie