La lumaca ad energia solare: ecco l'unico animale al mondo che effettua la fotosintesi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La lumaca ad energia solare: ecco l'unico…
18 acconciature che semplicemente non sarebbero dovute esistere Un bambino malato di cancro entra in un Apple Store: il manager lo stupirà con un gesto speciale

La lumaca ad energia solare: ecco l'unico animale al mondo che effettua la fotosintesi

9.227
Advertisement

L'arte della mimetizzazione è praticata con suprema maestria nel regno animale, sia a scopo difensivo che di attacco.

Tra i campioni della mimetizzazione, l'Elysia chlorotica è forse la meno conosciuta ma una delle più interessanti, non solo perché è sorprendentemente uguale ad una foglia pur essendo un mollusco, ma per la sua singolare proprietà di sfruttare la fotosintesi per ottenere il nutrimento.

Vediamo più da vicino come funziona l'Elysia chlorotica e perché è conosciuta come la "lumaca di mare ad energia solare"...

 

Le lumache giovani sono di colore bruno con macchie di pigmentazione rossa e diventano verdi solo dopo essersi nutrite di alghe. Vivono lungo la costa orientale del Nord America

La loro singolarità è nella straordinaria somiglianza con una foglia e nell'essere il primo animale al mondo in grado di prodursi la clorofilla, proprio come fanno le piante

Advertisement

La lumaca di mare è in grado di sfruttare l'energia solare allo stesso modo dei vegetali

Infatti si nutre di alghe ma, invece di digerirne le cellule, ne trattiene i cloroplasti (gli organuli all'interno dei quali si svolge il processo della fotosintesi clorofilliana) grazie ai geni contenuti nel suo DNA e utilizza così la fotosintesi per un periodo che può protrarsi fino a 10 anni dopo essersi nutrita.

Inizialmente per mantenere i cloroplasti le lumache devono nutrirsi in continuazione, ma col tempo essi si incorporano stabilmente nelle cellule intestinali e la colorazione verde smeraldo non necessita di ulteriore nutrimento

Tags: AnimaliCuriosiNatura
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie