6 cose che facciamo e che il nostro gatto ODIA - anche se non può dircelo! - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
6 cose che facciamo e che il nostro…
Un'artista trasforma una matita in un oggetto d'arte dal dettaglio formidabile Un'azienda canadese imbottiglia aria pura e la vende ai cinesi. Fantascienza? No, realtà.

6 cose che facciamo e che il nostro gatto ODIA - anche se non può dircelo!

26 Dicembre 2015 • di Marco Renzi
25.795
Advertisement

Quando si adotta un animale domestico, per quanto morbido e docile sia, bisogna tenere presente che stiamo comunque convivendo con un animale, e quindi con un individuo che ha le sue necessità, le sue preferenze e i suoi capricci... proprio come noi!

Amici a 4 zampe come i gatti, per esempio, sono molto sensibili al nostro comportamento o ai cambiamenti che apportiamo nella loro quotidianità, perciò è bene conoscerli un po' più a fondo per evitare di stressarli inconsapevolmente.

Ecco un elenco dei più comuni errori che commettiamo e che i gatti per loro natura detestano: evitateli, e loro saranno ben disponibili a dimostrarvi tutto il loro amore.

immagine: karen r

1) La voce troppo alta
Parlare a voce troppo alta non vi aiuterà ad educare il vostro gatto. Urlandogli, infatti, rischiate di innervosirlo e fargli ripetere l'errore commesso. I gatti, inoltre, proprio come i cani, hanno un udito estremamente più sviluppato del nostro, che può essere danneggiato da suoni e rumori eccessivamente forti.

2) Aspettarsi da lui un comportamento tipico del cane
Sono due animali domestici, ma con una natura profondamente diversa. Il padrone, quindi, deve rispettare la diversità e non pretendere di addestrare a tutti i costi un gatto come farebbe con un cane. Alcuni mici sono predisposti ad apprendere, altri non ne vogliono sapere: non forzateli!

3) Evitare i cibi umidi
Poiché i felini sono cresciuti e si sono sviluppati nel deserto, sono abituati a non bere troppo e a trarre i liquidi dalle prede che mangiano. Somministrate quindi i cibi umidi, magari alternandoli con il secco, così da ricreare il più possibile quelle condizioni.

4) La ciotola dell'acqua
Non lasciategli la classica ciotola dell'acqua, perché i gatti non amano bere acqua stagnante. In commercio esistono delle apposite fontanelle che, attraverso il movimento continuo, creano l'illusione dell'acqua corrente.

5) Essere spazzolato ogni giorno
Il gatto è un animale indipendente e preferisce occuparsi da solo della propria pulizia... non è necessario quindi rincorrerlo ogni giorno con la spazzola.

6) La lettiera sporca
I gatti sono più sensibili di noi agli odori. Cercate quindi di cambiare spesso la lettiera poiché anche se voi non lo avvertite per lui l'odore può essere insopportabile.

Tags: AnimaliGattiUtili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie