I personaggi nei parchi Disney seguono una regola che si chiama "regola degli abbracci"

Gianmarco Bonomo image
di Gianmarco Bonomo

21 Maggio 2024

Advertisement

I parchi Disney rappresentano un sogno che si avvera per migliaia di bambini e, perché no, anche per gli adulti. Dietro la magia di posti come Disneyland o Disney World ci sono tante componenti: le storie Disney, certo, ma anche la creatività dei progettisti, o la dedizione dei dipendenti. In più, ci sono anche delle regole che tutti seguono alla lettera, come la famosa Disney Hug Rule, la regola degli abbracci Disney. Ma cosa comporta questa regola e perché gli abbracci sono così importanti? Scopriamolo insieme!

Advertisement

La regola degli abbracci Disney

Quando si parla della regola degli abbracci Disney, ci si riferisce a un precetto che tutti i dipendenti dei parchi a tema Disney conoscono. A volte la conoscono anche gli stessi visitatori, ma non è detto che i bambini sappiano cosa vuol dire. In breve, la regola stabilisce che un personaggio Disney non deve mai interrompere per primo un abbraccio, specialmente se coinvolge un bambino.

Si dice che questa pratica abbia avuto inizio con lo stesso Walt Disney, che una volta disse “non si sa mai quanto quel bambino possa aver bisogno di quell’abbraccio”. E d’altronde, a vederne la diffusione, potrebbe anche essere vero: la regola infatti viene rispettata in tutti i parchi a tema Disney. Che siano a Parigi, in Florida o California, o ancora a Tokio, un personaggio Disney potrebbe non interrompere mai per primo il suo abbraccio. Ma si tratta di una regola in senso stretto?

Advertisement

“Dovrebbe essere una regola di vita per tutti gli abbracci”: alcuni commenti del web

M E G A N/Instagram / Vicki Holcombe/Instagram

Su Instagram e sui social media ci sono tantissimi video che mostrano la regola dell’abbraccio Disney. Molti neanche sanno che esiste, e esprimono lo stupore direttamente nei commenti. Sotto uno di questi video, per esempio, un utente scrive “anch’io vorrei essere abbracciato così”. Un altro invece scrive che la Disney Hug Rule “dovrebbe essere una regola di vita per tutti gli abbracci”: come dargli torto. Infine, c’è anche chi racconta un aneddoto personale riguardante questi famosi abbracci infiniti:

Mia figlia una volta ha abbracciato Pippo per oltre 10 minuti. Topolino continuava a cercare di convincerla ad abbracciare anche lui, e invece nulla. Lei non voleva lasciare andare Pippo, e lui si inginocchiava fino alla sua altezza, con il fotografo che continuava a dirmi di lasciarli stare.

La regola degli abbracci Disney è vera o no?

La domanda è lecita, se non altro perché sembra proprio una regola da castello delle fiabe. In effetti, sebbene sia accettata e praticata ampiamente, la regola degli abbracci Disney non è una regola in senso stretto. Non la si trova codificata in alcun protocollo né in alcun manuale per i dipendenti. Eppure, molti membri del cast di personaggi la seguono, soprattutto quando interagiscono con i bambini. Che sia lo spirito di Walt Disney a ispirarli?

In fondo, le regola degli abbracci Disney rappresenta uno dei tanti modi con cui i parchi a tema Disney creano esperienze memorabili per i loro visitatori. La diffusione di questi abbracci mostra come sia possibile trasformare un gesto quotidiano, semplice come un abbraccio in un momento di connessione con i propri personaggi preferiti. E con la fantasia della propria infanzia.

Advertisement