Una delle cause più frequenti delle tubature bloccate è lei: l'errore che facciamo quando scoliamo la pasta

Francesca Argentati image
di Francesca Argentati

09 Settembre 2023

Una delle cause più frequenti delle tubature bloccate è lei: l'errore che facciamo quando scoliamo la pasta
Advertisement

Quando arriva il momento di lavare i piatti dopo il pasto, invece di buttare la pasta nell'apposito contenitori dei rifiuti spesso si rovescia nel lavandino. Niente di più sbagliato: ecco perché non dovresti mai farlo.

via Consumer Reports

EezyBrzy/Reddit

EezyBrzy/Reddit

Una volta terminato l'ottimo piatto di pasta, quante volte gli avanzi e i residui finiscono nel lavandino piuttosto che nella pattumiera? Magari ti capita spesso e sei convinto che questo non abbia conseguenze o che sia addirittura innocuo. In realtà, però, è esattamente il contrario e ci sono ottime ragioni per eliminare questa cattiva abitudine.

Esistono molti tipi di pasta e moltissime persone amano gustare questo primo piatto. Quando la ordiniamo al ristorante, ma per qualche ragione non riusciamo a terminarla, non si pone il problema di dove gettarla, dal momento che ci penseranno i camerieri a riportarla in cucina. A casa, tuttavia, dobbiamo prestare attenzione a cosa gettiamo nel nostro lavandino, spaghetti compresi.

Advertisement

La pasta in cucina: dopo la preparazione non buttarla nel lavandino

La pasta in cucina: dopo la preparazione non buttarla nel lavandino

Limegem3/Reddit

Questo riguarda non solo il momento in cui abbiamo finito di mangiare, ma anche quello della preparazione del cibo. Per realizzare uno sfizioso piatto di pasta il procedimento è piuttosto semplice: dopo aver riempito una pentola con acqua, si posiziona sul fornello portandola ad ebollizione. A questo punto, si versa la quantità che si desidera, lasciando in cottura per il tempo necessario indicato sulla confezione. I diversi tipi di pasta richiedono tempistiche differenti, che sono sempre comunque di pochi minuti.

Durante questa fase occorre mescolare di tanto in tanto per evitare che l'alimento si incolli e, se lo si desidera, si può intanto preparare un condimento utilizzando un sugo pronto o fatto in casa. Una volta che la pasta è pronta per essere scolata, è il momento di ricordarsi che bisogna farlo con attenzione. 

Il momento in cui si scola la pasta e quello in cui si lavano le pentole dai rimasugli di pasta attaccata sul fondo sono quelli in cui quale pezzo di pasta potrebbe andare a finire nel lavandino,

 

Ecco perché non devi mai buttare la pasta nel lavandino: le conseguenze

Ecco perché non devi mai buttare la pasta nel lavandino: le conseguenze

Curioctopus

Così facendo, infatti, inevitabilmente alcuni pezzi finiranno nello scarico ed è proprio questo che devi evitare. Al contrario di quanto si possa credere, la pasta può seriamente danneggiare il sistema idraulico e provocare gravi danni. L'amido che contiene può compromettere il tritarifiuti del tuo lavandino e portare a dispendiose riparazioni se l'abitudine è ripetuta nel tempo.

Questo perché la pasta, composta appunto da amido, dopo la cottura tende ad allargarsi e a cambiare consistenza, ma conserva la sua capacità di assorbimento anche dopo essere stata immersa in acqua bollente. In questo modo, difficilmente si dissolverà all'interno delle tubature nel giro di poco tempo. Alla lunga, ogni volta che apri l'acqua del lavandino, la pasta che si trova nello scarico potrebbe espandersi ulteriormente, fino a formare un intasamento che richiede un intervento tempestivo.

Come eliminare la pasta avanzata senza gettarla nel lavandino? Le migliori soluzioni

Come eliminare la pasta avanzata senza gettarla nel lavandino? Le migliori soluzioni

Cadillac-Blood/Reddit

Per liberarti della pasta in eccesso, l'unico modo per buttarla via tutta è quello di gettarla nella pattumiera e lasciare che l'amido si decomponga senza provocare danni. Questa soluzione è di certo la migliore, ma potrebbe causare un piccolo inconveniente: il cattivo odore. Anche a questo, però, c'è rimedio: ti basterà aggiungere nel bidone un po' di bicarbonato di sodio per contrastare l'olezzo del cibo al suo interno.

In alternativa, puoi riciclare la pasta senza buttarla e sfruttarla in aggiunta al compost, dal momento che contiene quantità elevate di azoto. Sia cotta che cruda, infatti, accelera il processo di decomposizione ed è dunque utile ai materiali di compostaggio, anche se potrebbe attirare parassiti. Inoltre, anche l'acqua della cottura può essere riutilizzata: i minerali che contiene la rendono perfetta per favorire la crescita delle piante e come fertilizzante fai da te. Ovviamente, però, non dovrà contenere sodio!

E a te capita di versare la pasta direttamente nel lavandino?

Advertisement