Si rifiuta di fare da babysitter a una festa, papà si infuria: "dovevi controllare mia figlia"

di Matteo Cicarelli

05 Febbraio 2023

Si rifiuta di fare da babysitter a una festa, papà si infuria: "dovevi controllare mia figlia"
Advertisement

Controllare i bambini non è un compito facile, perché sono pieni di energia. È fisicamente difficile stargli dietro e poterli supervisionare in ogni momento. Uno degli eventi più complessi è proprio durante le feste, in cui numerosi bambini si incontrano e ognuno di loro desidera fare un'attività diversa. In quei casi, spesso se non si ha una babysitter, si chiede alla persona più piccola tra gli adulti di supervisionare tutto quel gruppo di fanciulli.

La protagonista della vicenda, stufa di controllare sempre i bambini degli invitati, ha deciso di rifiutarsi di fare da babysitter, peccato però che uno dei genitori si è infuriato con lei, per non aver supervisionato sua figlia. Vediamo meglio cosa è successo.

via Reddit

Advertisement
Pexels - Not the actual photo

Pexels - Not the actual photo

La protagonista è una ragazza di 16 anni, che molto spesso viene invitata, insieme ai suoi genitori, alle feste che organizza la sorella maggiore, che ha un figlio piccolo. Naturalmente, alle feste non partecipano solo adulti, ma soprattutto diversi bambini, di solito 8-10, di circa sei anni.

"Ogni volta che mi invitano, ci si aspetta che io guardi i bambini. Sono stufa, però, di dover sempre fare da babysitter. Vorrei essere trattata come un'adulta. Ogni volta che mi prendo una pausa per cinque secondi, i genitori cominciano a farmi domande su dove sia loro figlio. Per questo motivo, all'ultima festa mi sono rifiutata di occuparmi dei piccoli". Peccato, però, che proprio in quella giornata un papà si è infuriato con lei, perché non aveva tenuto d'occhio sua figlia, che aveva deliberatamente deciso di andare da sola a farsi il bagno in un piccolo torrente.

Advertisement
Pixabay - Not the actual photo

Pixabay - Not the actual photo

"Una bambina mi ha chiesto di accompagnarla a giocare in un fiumiciattolo poco profondo lì vicino. Io stanca di doverli supervisionare ho detto, che più tardi ce l'avrei accompagnata. Pochi minuti dopo, il padre della piccola, che voleva andare a giocare al torrente, mi ha chiesto dove fosse sua figlia. Allora l'abbiamo iniziata a cercare, ma non la trovavamo da nessuna parte. Fino a quando abbiamo scoperto che si era recata da sola al torrente e aveva iniziato a farsi il bagno".

Quando l'hanno ritrovata il padre della piccola si è infuriato con la ragazza, dicendo che quella situazione fosse tutta colpa sua perché avrebbe dovuto fare attenzione a tutti i bambini. Lei, stufa dei rimproveri, ha risposto che se va a quelle feste è per partecipare, come fosse un adulto, non per fare da babysitter.

Chi pensi abbia ragione?

Advertisement