Lascia il lavoro da avvocato per comunicare mentalmente con gli animali: "è la mia passione"

Laura Ossola

23 Gennaio 2023

Lascia il lavoro da avvocato per comunicare mentalmente con gli animali:
Advertisement

Chiunque abbia mai adottato un animale domestico ha espresso almeno una volta il desiderio di poter comunicare in qualche modo con loro. Chi ha un rapporto molto stretto con il proprio animale domestico riesce a instaurare, grazie alla profonda conoscenza reciproca, una sorta di comunicazione in cui entrambe le parti esprimono il loro bisogno e il loro affetto verso l'altro. 

Negli ultimi anni sono stati fatti molti passi avanti nella comunicazione tra uomo e animale, tanto che una donna è riuscita a insegnare al proprio cane a "parlare" attraverso un tappeto di pulsanti, ciascuno dei quali corrisponde a una frase che il cane ha imparato a riconoscere e usare. Qualcuno è addirittura andato oltre. Vi raccontiamo di una donna che si è appassionata alla comunicazione con gli animali al punto di farne un lavoro.

via Dailymail

Advertisement

Nikki Vasconez è una donna di 33 anni di Filadelfia che lavorava come avvocato immobiliare. Scontenta del suo lavoro ma spaventata all'idea di un cambio di carriera, nel settembre 2020 Nikki ha iniziato comunque a fare ricerche sulla comunicazione con gli animali, la sua grande passione. Solo un anno più tardi la giovane ha lanciato la sua nuova attività sui social Facebook, Instagram e TikTok. "Ho iniziato a esercitarmi gratuitamente sugli animali domestici di familiari e amici e sugli animali di alcuni sconosciuti" racconta. "Ma non appena ho creato gli account sui social media, ho iniziato a ottenere un seguito costante e non è passato molto tempo prima che le richieste iniziassero ad arrivare".

Gli account social della Nikki Vasconez Animal Communication hanno infatti guadagnato rapidamente moltissimi follower, tanto che dopo pochi mesi la donna si è vista costretta a bloccare le prenotazioni perché troppo carica di richieste. Ora Nikki si fa pagare 350 dollari per una sessione di un'ora di comunicazione e si limita a due comunicazioni al giorno per garantire sempre l'ottima qualità del suo lavoro, che si svolge soprattutto con cani e gatti, ma talvolta anche con altri animali. "Non potevo crederci. Ho dovuto creare una lista d'attesa, che comprendeva 4000 persone che mi chiedevano di parlare coi loro animali" spiega Nikki, aggiungendo "Non potrei essere più felice di così ora che faccio ciò che amo di più". 

Per eseguire una lettura a Nikki bastano solo pochi dettagli dell'animale: una fotografia in cui può guardare l'animale negli occhi, nome, genere e nomi delle persone della casa. Altri dettagli rischierebbero, secondo Nikki, di provocare interferenze da parte del suo "cervello umano". Ricevuti questi dettagli, Nikki siede in una stanza tranquilla e rivolge con la mente una serie di domande all'animale, registrando sia le domande che le risposte ricevute dall'animale sul suo telefono. "Quando comunico con gli animali mentalmente, a volte vedo immagini lampeggiare nei miei occhi o sento frasi particolari" racconta spiegando la sua esperienza. "Non sento i loro accenti o il loro tono di voce, ma posso sempre percepire la loro personalità". I suoi clienti sono proprietari di animali domestici, allevamenti e rifugi, per la maggior parte donne, che vogliono capire meglio i pensieri dei loro animali.

Oltre alle letture, Nikki svolge anche seminari per insegnare alle persone la comunicazione con gli animali, convinta che chiunque possa imparare a farlo. Insieme ai complimenti, le capita di ricevere anche molte critiche da parte di persone scettiche, ma ha imparato a ignorarle. 

Un cambio di vita notevole, non trovate?

Advertisement