Acquista il vecchio cottage abbandonato di un piccolo paese e lo trasforma in una "tiny house"

Laura Ossola

28 Novembre 2022

Acquista il vecchio cottage abbandonato di un piccolo paese e lo trasforma in una
Advertisement

Le tiny house sono una tendenza piuttosto recente dell'abitare sostenibile nata negli Stati Uniti pochi anni fa, che ha ben presto guadagnato consensi anche in Europa. Ma cosa sono esattamente le tiny house? Sono delle abitazioni di metratura molto limitata, compresa tra gli 8 e i 40 mq, possono essere fisse o mobili, monofamiliari in condominio, e permettono di vivere immersi nella natura nel mezzo dei boschi. Ma le tiny house possono essere costruite ovunque, perfino nel giardino di casa o ricavate da vecchi edifici in disuso.

Proprio questo è stato il progetto di un giovane scozzese: restaurare e rendere nuovamente sfruttabile un piccolissimo cottage abbandonato nelle campagne dove passeggiava ogni giorno. Scopriamo insieme la sua storia.

via George Dunnett/Youtube

Advertisement

George Dunnett/YouTube

George Dunnett è un ventottenne scozzese cresciuto a Kinnesswood, un piccolo villaggio di campagna. Per tutta la vita ha osservato con rammarico un piccolo cottage in fondo alla via dove abitava, unico edificio del villaggio lasciato in balia degli agenti atmosferici. "Era un po' fatiscente, quindi ho sempre pensato che fosse un peccato che fosse lasciato in queste condizioni" racconta il giovane.

Così George ha acquistato il cottage nell'ottobre 2020 a una cifra molto ridotta, ma la ristrutturazione è stata lunga, costosa e difficile per le pessime condizioni dell'alloggio. "Il pavimento era praticamente solo terra e fango. Non c'era pavimento di cemento", racconta Dunnett. "Le finestre erano pessime. Il tetto aveva bisogno di un bel po' di lavoro. Era praticamente solo un guscio di un edificio." L'edificio, risalente forse al 1700 e utilizzato inizialmente per rilegare e distribuire libri religiosi, era utilizzato come magazzino da oltre 50 anni e aveva numerosi problemi strutturali da risolvere.

George Dunnett/YouTube

Ma George non si è lasciato scoraggiare e poco a poco ha rimesso a nuovo lo stabile: le pareti, il pavimento, poi il tetto e infine le finestre. Dopo la posa del pavimento in legno di quercia, Dunnett ha potuto procedere personalmente, aiutato da sua madre, alla tinteggiatura delle pareti. "Ho scelto la vernice bianca in tutta la casa per mantenerla leggera e allegra, ma ho aggiunto alcune pareti accentate nella camera da letto e nel bagno usando un colore grigio-blu" spiega il giovane.

Dopo la ristrutturazione la casa ha una camera da letto e un bagno al piano inferiore e una zona giorno con soggiorno e cucina al piano superiore. Il momento che George attendeva maggiormente, l'installazione delle ringhiere sulle scale, è arrivato al termine dei lavori. La ristrutturazione ha richiesto circa un anno e una somma doppia a quella spesa per l'acquisto, ma Dunnett ora è soddisfatto del risultato e ha già adocchiato un nuovo edificio che spera di poter acquistare e ristrutturare insieme a suo fratello.

Davvero un giovane pieno di idee brillanti, non trovate?

Advertisement