La foresta più infestata del mondo: persone scomparse, fenomeni paranormali e avvistamenti UFO da secoli

Francesca Argentati

14 Maggio 2022

La foresta più infestata del mondo: persone scomparse, fenomeni paranormali e avvistamenti UFO da secoli
Advertisement

Le foreste sono uno dei luoghi tipicamente associati a eventi misteriosi e indubbiamente inquietanti: improvvise sparizioni, strani avvistamenti, presenze poco confortanti e via dicendo. Al mondo ce ne sono molte etichettate come “infestate” e protagoniste di varie ambientazioni cinematografiche, ma la più spaventosa è lei e si trova in Trasilvania: Hoia Baciu, denominata Triangolo delle Bermuda della Romania per via delle numerose attività paranormali registrate al suo interno, compresi presunti avvistamenti UFO.

via The Travel

Advertisement

Hoia Baciu si è resa protagonista di numerose vicende inquietanti che si sono susseguite per diversi secoli, fino a donarle una reputazione difficile da scalfire.

Pare che tutto ebbe origine con la scomparsa di alcuni contadini che si erano addentrati nella foresta senza fare ritorno. Nessuno li vide mai più. Verso la metà del ventesimo secolo iniziarono le segnalazioni relative ad avvistamenti UFO, che vennero fotografati dal biologo Alexandru Sift negli anni Sessanta.

Successivamente, scomparve un pastore insieme alle sue duecento pecore e anche una bambina di cinque anni che, però, venne poi fortunatamente ritrovata.

L’episodio più famoso e inspiegabile riguarda però una donna, che sparì nella foresta con in tasca una moneta del XV secolo. La donna fece ritorno dopo molto tempo con il medesimo aspetto di quando era scomparsa, come se non fosse mai trascorso un giorno, e conservando la moneta ancora in tasca.

Altre testimonianze riguardano persone che hanno visitato Hoia Baciu e hanno raccontato di aver provato strane sensazioni, come un forte disagio o un pesante mal di testa. In alcuni casi, si sarebbero verificate persino eruzioni cutanee e ustioni.

Secondo qualcuno, i fenomeni sarebbero dovuti al suolo della foresta rumena, per via dell’uranio naturale che gli studi hanno dimostrato essere radioattivo oltre la soglia del normale in alcune zone.

Al di là della sua fama, Hoia Baciu è senza dubbio una meta di grande fascino per passeggiate ed escursioni, se si seguono i percorsi segnalati. Molti visitatori l’hanno attraversata senza avvertire nulla di strano, se però sei un amante del paranormale potresti avventurarti in questo luogo incantato alla ricerca di segnali alieni o paranormali.

Advertisement