Creato il primo pesce d'acqua dolce privo di lische: potrebbe rivoluzionare l'industria ittica - Curioctopus.it
x
Creato il primo pesce d'acqua dolce…
18 volte in cui le persone non hanno potuto fare nulla davanti all'enorme potenza della Natura Anni 2000: 10 persone ricordano le cose più popolari e che ormai non si usano più

Creato il primo pesce d'acqua dolce privo di lische: potrebbe rivoluzionare l'industria ittica

19 Febbraio 2022 • di Francesca Argentati
2.216
Advertisement

Chi non ha voglia, almeno ogni tanto, di una bella scorpacciata di pesce? Fatta eccezione per i vegetariani, un buon piatto al sapore di mare è una coccola per il palato che in molti amano concedersi. Che sia a casa o al ristorante, però, le pietanze a base di pesce hanno un “piccolo difetto”: quelle fastidiose spine che spesso si insinuano tra i denti o peggio vengono ingerite, a cui occorre prestare molta attenzione.

Un inconveniente con cui bisogna fare i conti se non si vuole rinunciare al proprio piatto preferito, ma potrebbe esserci una soluzione: alcuni ricercatori cinesi sembra abbiano trovato un rimedio, perlomeno per quanto riguarda le carpe.


Un team di ricerca del Heilongjiang River Fisheries Research Institute, con la supervisione della CAFS (Chinese Academy of Fishery Sciences) ha individuato il gene che causa lo sviluppo delle spine intramuscolari in una determinata specie di pesce d’acqua dolce: i carassi, ovvero le carpe cruciane.

Dopo aver analizzato oltre 1.600 geni nell’arco di un decennio, gli studiosi sono riusciti a trovare il “colpevole” e a eliminarlo. In questo modo, è stato possibile dar vita a una specie identica a quella originale, ma priva di spine all’interno dei muscoli. I nuovi esemplari sono in grado di riprodursi mantenendo la modifica genetica, ma restando del tutto uguali nell’aspetto ai propri “parenti spinosi”.

La carpa cruciana è un pesce molto diffuso, dalla carne tenera e il sapore fresco, anche se fino alla scoperta del gene era piuttosto complicato gustarla, a causa delle tantissime piccole spine. La sua variante mutante darà vita quindi a una popolazione di carpe prive di lische e, quindi, più commestibili.

Secondo i ricercatori, infatti, questa scoperta aumenterà il commercio e il consumo dei prodotti marini, per questo motivo suggeriscono ai propri colleghi di perpetrare gli studi in merito, al fine di eliminare completamente le lische dai piatti a base di pesce.

Anche un team dell’Università Agricola di Huazhong ha apportato scoperte in tal senso: il gruppo di ricerca ha individuato il gene chiave responsabile delle spine intramuscolari nell’orata di Wuchang e sembra possa estendersi a tutte le altre specie. Anche questo studio ha avuto una durata di circa dieci anni, ottenendo il brevetto.

"Molte persone hanno ingoiato delle lische, quindi volevo coltivare una varietà di pesce disossato che potesse essere una tendenza futura per l'industria ittica" ha detto la professoressa Gao Zexia, a capo della ricerca. "Credo che questo porterà a un aggiornamento dell'industria del pesce d'acqua dolce e delle diete familiari" ha concluso.

Sembra quindi che, stando a quanto emerso da queste ricerche, potremo dire addio alle fastidiose spine nei piatti a base di pesce.

Tags: AnimaliCiboScoperte
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie