Cane scomparso da 4 mesi viene trovato sotto un metro di neve: ora è salvo - Curioctopus.it
x
Cane scomparso da 4 mesi viene trovato…
Non riceve un aumento da 6 anni: dipendente modello decide di licenziarsi 16 fortunatissime coincidenze immortalate da questo fotografo in scatti più unici che rari

Cane scomparso da 4 mesi viene trovato sotto un metro di neve: ora è salvo

13 Gennaio 2022 • di Irene Grazia Paladino
1.676
Advertisement

I cani non sono solo animali: diventano dei fedeli amici dei padroni. Per questo riusciamo solo ad immaginare lo spavento e il dolore della proprietaria di Russ, quando ha scoperto che il suo cane era scomparso. La vicenda ha avuto inizio 4 mesi fa, quando Russ - un grande cane di colore nero - è scappato dal padrone durante l’incendio divampato a Caldor, vicino a South Lake.

via: Daily Mail

La padrona di Russ è un’infermiera della California che, dopo la scomparsa di Russ, ha fatto di tutto per ritrovare il suo fedele amico: ha appeso volantini nella zona e ne ha denunciato la scomparsa. Poi, però, ha dovuto lasciare la sua casa, dopo un grande incendio che ha divampato nella zona e che ha distrutto migliaia di acri e di strutture in pochi giorni. La donna, dopo alcuni giorni, pensava che non avrebbe mai più rivisto Russ. Quello che è accaduto, dopo 4 mesi dalla scomparsa del cane, è stato definito un vero miracolo: alcuni sciatori hanno avvistato un cane, evidentemente smarrito e confuso, a Twin Peaks, nelle montagne del Colorado. Gli sciatori hanno detto che il cane sembrava essere rimasto bloccato sotto la neve, e ringhiava a chiunque provasse ad avvicinarsi.

 

Due soccorritori volontari, Leona Allen ed Elsa Gaule, si sono così recate sul posto: hanno scalato la montagna, con temperature di molto inferiori agli 0 gradi, e hanno seguito alcune tracce rimaste sulla neve. Hanno così trovato Russ: si trovava intrappolato sotto un metro e mezzo di neve. Leona ha dichiarato: "Ho guardato in alto nella mia lampada frontale e ho visto questa macchia scura nella neve sotto l'albero, e ho pensato: 'Oh mio Dio è il cane e non è più vivo”. Il cane, infatti, era immobile. Quando i volontari hanno lavorato per rimuovere la neve intorno a lui, ha aperto gli occhi e ha alzato la testa. I volontari lo hanno immediatamente messo in salvo e avvolto con delle calde coperte. Russ è stato poi portato da un veterinario, che ha fortunatamente confermato il suo buono stato di salute.  

 

Advertisement

Grazie ad un microchip i volontari sono riusciti a mettersi in contatto con la proprietaria, che aveva ormai perso le speranze. Le volontarie si sono prese cura di Russ fino al suo ricongiungimento con la padrona. Riesci ad immaginare la sua gioia?

 

Tags: CaniSaltiEmozionanti
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie