Una mamma rientra in ritardo senza avvertire la babysitter: lei chiama la polizia per abbandono di minore - Curioctopus.it
x
Una mamma rientra in ritardo senza avvertire…
Arriva tardi all'imbarco e corre sulla pista per fermare l'aereo: arrestata 1000 lire e non solo: se possiedi queste rare banconote potresti ritrovarti con una fortuna

Una mamma rientra in ritardo senza avvertire la babysitter: lei chiama la polizia per abbandono di minore

03 Gennaio 2022 • di Claudia Melucci
10.949
Advertisement

Una donna ha raccontato come una normale serata di babysiytteraggio ad una famiglia è degenerata in uno scambio di accuse tra lei e la donna a cui prestava servizio: ognuna accusa l'altra di aver abbandonato i bambini nel peggior dei modi, senza rispondere ai propri doveri. La vicenda è così controversa che la babysitter ha raccontato l'accaduto su internet, chiedendo un parere.

Cosa deve fare la babysitter se la madre non torna a casa all'orario stabilito? E la madre può permettersi rendersi irreperibile quando si affida ad una babysitter per i figli?

via: Reddit

immagine: Unsplash

La babysitter in questione ha 28 anni e nel post che ha scritto su Reddit dice di prestare servizio presso una famiglia composta da una mamma e i suoi bambini. La donna puntualmente non rispetta gli orari stabiliti, rientrando a casa sempre in ritardo. Spesso la donna è anche irraggiungibile al telefono, e non comunica un nuovo orario alla babysitter entro il quale sarà di ritorno. 

Un giorno la babysitter ha prestato servizio serale in casa della donna, ma la situazione è degenerata al punto che la babysitter ha chiamato la polizia: ecco cosa è successo.

"Sono arrivata a casa sua alle 6 del pomeriggio e lei doveva rientrare per le 9 di sera. L'ho informata che avevo dei programmi per la serata e che quindi sarebbe dovuta essere puntuale. Nonostante la mamma avesse promesso di essere in orario, alle 9 non è rientrata. Non conosco nessun altro della famiglia, nemmeno il padre, non potevo chiamare nessuno", ha scritto la babysitter.

La babysitter ha iniziato a chiamare la donna, senza ricevere alcuna risposta. A mezzanotte ancora non era tornata, e nel frattempo la babysitter ha lasciato messaggi di testo, messaggi sulla segreteria telefonica, ha fatto chiamate senza mai ricevere un segnale. 

La babysitter, non sopportando più il ritardo e il comportamento abituale della donna, ha mandato un nuovo messaggio dicendo che se non sarebbe rientrata nella prossima ora avrebbe chiamato la polizia per abbandono di minore. 

Alla fine, la babysitter ha chiamato la polizia. All'arrivo degli agenti ha raccontato che la mamma dei bambini sarebbe dovuta rientrare parecchie ore prima, mostrando lo scambio di messaggi come prova dei loro accordi. Anche la polizia ha provato a chiamare la donna senza ricevere risposta.

Gli agenti hanno congedato la babysitter, ed hanno portato i bambini alla stazione di polizia. 

Alle 3 di notte la babysitter ha ricevuto una chiamata della mamma sconvolta per non aver trovato nessuno a casa, tantomeno i suoi bambini. "Le ho detto di andare a controllare alla stazione di polizia", dice la babysitter nel post. 

Il giorno dopo la babysitter dice di essere stata informata che la donna ha sporto denuncia nei suoi confronti.

"Ritenevo di aver agito nel modo giusto, fino a quando non mi sono confrontata con un'amica: lei dice che sarei dovuta restare a casa della donna quella sera, senza chiamare la polizia, e rifiutandomi poi di tornare a fare babysitter per lei".

immagine: Unsplash

A quanto pare la maggior parte degli utenti che hanno letto la storia della babysitter le danno ragione: ha fatto bene a chiamare la polizia, a maggior ragione che non era la prima volta che la donna portava ritardo senza far avere nessuna sua notizia. "Poteva esserle accaduto qualcosa di spiacevole" qualcuno le ha risposto. "Questa donna è semplicemente egoista e non si interessa dei figli" ha scritto qualcun altro. "Cosa succederà quando i figli saranno più grandi, li lascerà da soli per ore o giorni di fila?", si è chiesto ancora qualcuno. 

Nonostante il parere della maggior parte delle persone, c'è anche chi sostiene che la babysitter ha sbagliato a comportarsi come ha fatto. Quello era il suo lavoro e che sarebbe stata pagata per tutte le ore di servizio extra che avrebbe prestato. È lei che ha mancato ai suoi doveri. 

La questione è tutt'altro che semplice da districare. Tu che cosa pensi, c'è qualcuna che ha ragione più dell'altra in questa storia? Fino a dove si spingono i doveri di una babysitter? E fin dove quelli di una madre? Facci sapere la tua!

 

 

 

Tags: BambiniFamigliaStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie