Gibilterra, scoperta una "camera dei segreti" rimasta chiusa per 40.000 anni - Curioctopus.it
x
Gibilterra, scoperta una "camera dei…
Apre una sua attività e diventa milionaria: Azzardati o innovativi? 15 accostamenti di cibo che lasciano più domande che risposte

Gibilterra, scoperta una "camera dei segreti" rimasta chiusa per 40.000 anni

02 Ottobre 2021 • di Irene Grazia Paladino
2.085
Advertisement

Non ti stiamo per parlare della Camera dei Segreti di Harry Potter, né degli strani avvenimenti che sono accaduti al suo interno. Si tratta di una camera dei segreti che risale a moltissimi anni fa, per la precisione al periodo in cui visse l’Uomo di Neanderthal. Questo ominide, simile per molti aspetti all’Homo Sapiens, visse nel periodo paleolitico medio, compreso tra i 200.000 e i 40.000 anni fa.

 

L’Uomo di Neanderthal ha da sempre affascinato gli studiosi che, nel corso della storia, ne hanno scoperto alcuni resti. Una recente scoperta, però, potrebbe rivelare nuove informazioni riguardo i loro nascondigli. La Vanguard Cave, una delle quattro grotte che compongono il Gorham Cave Complex - a Gibilterra - è una vera e propria camera dei segreti, e gli studiosi pensano che al suo interno si sarebbero nascosti gli ultimi uomini che vissero nel periodo paleolitico medio. Vanguard Cave è una grotta marina naturale che è stata nominata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2016. La grotta è alta 35 metri e contiene moltissimi depositi, oggetto di studi da parte degli archeologi che hanno iniziato a perlustrare il sito. Nel 2012 sono iniziati i lavori, iniziando a cercare - già allora - dei passaggi sotterranei o delle camere che sarebbero potuti essere stati coperti nel tempo dalla sabbia. E’ avvenuta così la scoperta della “camera dei segreti”. 

Il professor Clive Finlayson, insieme al suo team, hanno trovato un piccolo spazio nel terreno e un piccolo foro: un piccolo passaggio che li ha condotti fino a questa stanza, piena di resti di animali. Gli studiosi hanno quindi cercato di capire perché gli animali si trovassero in quel luogo, se fossero andati lì da soli o se qualcuno ve li avesse condotti: alcuni indizi li hanno spinti a pensare che gli Uomini di Neanderthal avessero portato gli animali al suo interno.

Nelle altre grotte del complesso, in passato, sono stati scoperti focolari e strumenti di Neanderthal, a dimostrazione che le utilizzassero come rifugio, ma finora non sono mai stati trovati ulteriori resti: per questo motivo il ritrovamento di una camera dei segreti - prima sconosciuta - è tanto emozionante per gli studiosi. Non sono stati trovati però resti di corpi nelle caverne, e questo da un lato lascia perplessi gli studiosi. Una spiegazione plausibile è che i corpi dei defunti venissero portati altrove, al di fuori della grotta che gli uomini di un tempo avrebbero considerato come una casa.

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie