Quest'uomo sostiene di essere la reincarnazione di Gesù: ha migliaia di seguaci e crede in un'apocalisse imminente - Curioctopus.it
x
Quest'uomo sostiene di essere la reincarnazione…
17 immagini che fanno bene agli occhi perché soddisfano il nostro bisogno di perfezione 20 scatti catturati al posto giusto e al momento giusto: veri esempi di tempismo perfetto

Quest'uomo sostiene di essere la reincarnazione di Gesù: ha migliaia di seguaci e crede in un'apocalisse imminente

14 Dicembre 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
10.667
Advertisement

Cosa pensereste se vi dicessimo che esiste un uomo che si auto-proclama reincarnazione di Gesù Cristo, tanto da arrivare a fondare una chiesa tutta sua con tanto di insegnamenti e seguaci disposti a credere che un disastroso e apocalittico diluvio sia imminente?

Siamo sicuri che, sulle prime, chiunque rimarrebbe un po' scettico. Eppure questa persona, negli anni, è riuscita a costruire intorno a sé un seguito enorme, tanto da risultare un vero e proprio fenomeno.

Si chiama Sergej Anatol'evič Torop, conosciuto più semplicemente come Vissarion, ed è un ex poliziotto russo la cui "Chiesa dell'Ultimo Testamento", secondo le stime, conterebbe tra i 5.000 e i 10.000 seguaci in tutto il mondo. Vissarion è balzato agli onori delle cronache russe all'inizio degli anni '90, in un momento storico particolarmente complesso per la Nazione, segnata dall'incertezza sul futuro post Unione Sovietica.

Così, quest'uomo che si definiva addirittura la reincarnazione di Gesù - e che ha cominciato ad assomigliare fisicamente alle icone del Messia cristiano - forniva nuovi spunti in cui credere, attirando l'attenzione. I suoi "insegnamenti", tuttavia, sono rimasti sempre piuttosto confusi e oscuri, e mescolano in un modo tutto particolare credenze derivate dalla Chiesa ortodossa, dal buddhismo, da principi ecologisti e altre dottrine.

Secondo Vissarion e i suoi seguaci, infatti, il mondo terreno sarebbe stato originato da due big-bang separati, mentre l'anima umana sarebbe nata da un'entità simile a un dio. Inoltre, nella sua dottrina trova spazio anche una presenza "extraterrestre", definita "mente dello spazio esterno". Sia lui che i suoi adepti, tra i quali vige il divieto di consumare cibi di origine animale, di bere e fumare, sono convinti che una catastrofe di portata immane sia imminente. Un vero diluvio apocalittico dal quale si salveranno solo coloro che vivono con Vissarion nella comunità che lui stesso ha fondato in Siberia, chiamata Tiberkul.

Per i seguaci di quest'uomo, Vissarion è una figura che merita costante venerazione. Ogni sua parola è attentamente ascoltata e seguita, e tutti aspirano alla salvezza dopo la presunta "fine del mondo". Nella sua comunità è possibile per un uomo avere più di una moglie - a patto che la prima acconsenta - e si vive secondo uno stile di vita del tutto frugale. Oltre al culto della personalità e alle riflessioni sull'imminente presunta apocalisse, gli adepti di Vissarion passano le loro giornate ad ascoltarlo e immersi in uno stretto contatto con la natura.

Advertisement

A settembre 2020, il leader della Chiesa dell'Ultimo Testamento è stato arrestato dalle autorità russe, insieme ai suoi collaboratori più stretti, con l'accusa di violenze emotive ai danni dei seguaci, ai quali sarebbero state estorte ingenti somme di denaro. Che la Chiesa ortodossa russa fosse stata sempre contraria a questo culto era cosa nota, anche se fino a quel momento non si erano mai verificati provvedimenti ufficiali come questi arresti. La verità sulle accuse sarà accertata nel corso delle indagini; ciò che è certo è che il fenomeno che si è generato intorno a quest'uomo è a dir poco curioso. Chissà se in futuro Vissarion sarà ricordato davvero come un "Messia" oppure solo come una delle tante persone che credevano di avere caratteristiche fuori dal comune...

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie