Scoperte tracce di un tempio pagano risalente a 1.200 anni fa: il primo del suo genere in Norvegia - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Scoperte tracce di un tempio pagano…
Il Cacatua Rosa è uno dei pappagalli più simpatici e intelligenti, anche se il suo nome significa 18 foto in cui il tempismo perfetto è riuscito a creare scene divertenti e memorabili

Scoperte tracce di un tempio pagano risalente a 1.200 anni fa: il primo del suo genere in Norvegia

10 Ottobre 2020 • di Simone Fabriziani
1.349
Advertisement

Una straordinaria scoperta archeologica risalente all'Alto Medioevo è avvenuta in Norvegia: un tempio dedicato alle divinità della religione norrena risalente al circa 1.200 anni fa e dedicato al culto degli dei Odino e Thor. La religione norrena era tipicamente sviluppata nelle attuali nazioni europee della Scandinavia fino al secolo XI: molti sono stati gli edifici religiosi di questo tipo rinvenuti in Danimarca, o ad esempio in Svezia, ma mai nell'attuale territorio norvegese.

Secondo l'archeologo Søren Diinhoff del Museo universitario di Bergen che si è occupato del rinvenimento, questo è il primo tempio norreno scoperto in Norvegia" Questa è la prima volta che troviamo uno di questi edifici molto speciali nel nostro territorio. Li conosciamo dalla Svezia e li conosciamo dalla Danimarca, questo dimostra che esistevano anche in Norvegia."

I norvegesi iniziarono probabilmente a costruire queste enormi "case degli dei" all'incirca nel VI secolo dopo Cristo. Le case degli dei erano molto più ampie dei semplici luoghi culto che le persone in precedenza usavano per adorare gli antichi dei della religione norrena.

Questo edificio religioso di straordinaria importanza storica è stato rinvenuto nel villaggio di Ose, vicino alla città di Ørsta nella Norvegia occidentale, mentre erano già in corso dei lavori per la costruzione di un complesso residenziale. Gli scavi hanno riportato alla luce non soltanto tracce di un grande villaggio nordico, ma anche la struttura di un'imponente "casa degli dei" sulla falsariga delle basiliche paleocristiane del Sud dell'Europa: questa chiesa aveva al centro del suo edificio anche una torre campanaria che si stagliava sopra il tetto a cuspide.

Ai lati, tracce di fosse di cottura dove probabilmente venivano cucinate le carni per le celebrazioni pagare al dio Odino e Thor durante le festività nordiche del solstizio d'inverno o d'estate.

Advertisement

Un edificio che probabilmente ha perso la sua funzione pagana durante l'XI secolo, quando i re norvegesi imposero la religione cristiana al popolo, abbandonando progressivamente l'iconografia norrena.

Ma nel frattempo, questo scavo archeologico pare aver portato miracolosamente alla luce tracce di una civiltà pagana che in Norvegia ancora non aveva avuto espressione in un edificio religioso del genere.

Tags: CuriosiStoriaLuoghi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie