Il Fiordo di Furore: un'insenatura nascosta nel cuore della Costiera Amalfitana che non tutti conoscono

Simone Fabriziani

31 Luglio 2020

Il Fiordo di Furore: un'insenatura nascosta nel cuore della Costiera Amalfitana che non tutti conoscono
Advertisement

Nella regione Campana, nel cuore delle splendide insenature naturali della Costiera Amalfitana, si cela uno scorcio naturalistico di straordinaria bellezza che non tutti conoscono e vanno a visitare quando passano per questi luoghi incantati. Ebbene, il fiume Schiato ha creato negli anni un'insenatura naturale sormontata da un grande ponte che la rende un vero e proprio fiordo, come quelli che possono essere visitati in Scandinavia. Questo "porto naturale" si trova nel comune di Furore.

via Alicost

Advertisement

Il comune di Furore, sulla Costiera Amalfitana, deve il suo nome dal latino "Terra Furoris", ovvero terra dei rumori assordanti, vista la vicinanza al mare e le onde che si infrangevano su questo porto naturale scavato dal fiume Schiato. Ad oggi il cosiddetto "Fiordo di Furore" è costellato sulle sue propaggini da un piccolo caseggiato antico di pescatori e da alcun mulini ad acqua del XVII secolo che rendono l'atmosfera magica e sospesa nel tempo!

Ad unire i due costoni naturali che formano la magica insenatura ci pensa un ponte che fa da passaggio per le autovetture e che collega i vari comuni e paesini della Costiera Amalfitana. Nel piccolo paesino di pescatori di Furore c'è inoltre un museo dedicato a Roberto Rossellini e Anna Magnani, che vivevano qui durante gli anni '50 e '60.

Advertisement

Per chi volesse andare a visitarlo, il Fiordo di Furore è situato ai piedi della scogliera a picco sul mare lungo la strada statale che collega Amalfi e Positano; ma anche per chi è amante del trekking questa meraviglia naturale si può raggiungere attraverso dei sentieri ripidi e scoscesi ma di enorme impatto naturalistico.

Si può raggiungere il Fiordo di Furore sia in automobile che attraverso i mezzi di trasporto pubblici; in macchina bisogna raggiungere la statale Amalfi-Positano, lasciare la vettura prima del ponte (è percorribile soltanto dai motorini) e scendere a piedi sul sentiero che porta alla spiaggetta nascosta del Fiordo incantato.

Una sosta che non tutti conoscono che si trova nel cuore della Costiera Amalfitana e che difficilmente dimenticherete una volta visitato il pittoresco villaggio di Furore e il suo Fiordo incantato!

Advertisement