Coronavirus: i "drive-in" potrebbero presto tornare popolari per guardare un film all'aperto in tutta sicurezza - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Coronavirus: i "drive-in" potrebbero…
Questo ragazzo ha 1.400 piante nella sua casa e trascorre diverse ore ad innaffiarle ogni giorno Galles: con gli umani in casa, un gregge di pecore si

Coronavirus: i "drive-in" potrebbero presto tornare popolari per guardare un film all'aperto in tutta sicurezza

23 Aprile 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.594
Advertisement

Sono luoghi che, al solo pensiero, rimandano ad altri tempi, a situazioni del passato più semplici dove ci si riuniva per gustarsi un bel film in compagnia della famiglia o del partner, comodamente seduti nella propria auto. Li avete riconosciuti? Stiamo parlando dei cinema drive-in, ampi spazi all'aperto dove, appunto, era possibile guidare fin sotto lo schermo per seguire lo spettacolo.

Con lo scoppio della pandemia di Coronavirus, tra le molte realtà di aggregazione che hanno dovuto chiudere i battenti - e dovranno farlo per molto tempo - ci sono ovviamente anche i cinema e i teatri. Vista la necessità di mantenere il distanziamento per contenere i contagi, va da sé che posti del genere possono essere rischiosi. Come fare, allora, per non rinunciare a un film al cinema? Proprio qui potrebbero rientrare in gioco i nostalgici drive-in.

Sebbene questi posti abbiano gradualmente subito un declino fin quasi a scomparire del tutto alla fine del secolo scorso, nella particolare situazione che tutto il mondo sta vivendo a causa del Covid-19 sembrano rappresentare una soluzione adeguata per riprendere attività culturali e ricreative garantendo la sicurezza e il giusto distanziamento.

Del resto, la crisi causata dalla pandemia è già una realtà evidente e preoccupante, anche e soprattutto in settori come quello cinematografico, considerato "non essenziale". Il rilancio attraverso i drive-in, allora, potrebbe essere un'opzione praticabile e utile a tante realtà per scongiurare una disfatta completa. A New York, l'ipotesi è già al vaglio delle autorità, così come in diverse altre parti degli Stati Uniti e persino dell'Europa, dove i drive-in non hanno mai goduto di una grande diffusione.

I servizi di streaming "casalingo", dunque, potrebbero - soprattutto per l'estate - essere abbandonati un po' in favore di nuove esperienze che, oltre ai film, consentirebbero di uscire e svagarsi, dopo tanto tempo trascorso in isolamento forzato. E le prenotazioni cominciano già ad arrivare: in Germania, ad esempio, due teatri all'aperto hanno già fatto registrare il sold out per le prime proiezioni.

Nel frattempo, in tutto il mondo si studiano modi originali, pratici e sicuri per ripartire reinserendo nella quotidianità anche cultura e attività ricreative. Il cinema, tra queste, è un bene artistico prezioso, che nessuno può permettersi di perdere.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie