Coronavirus: in Peru la popolazione si accanisce contro i pipistrelli a causa della psicosi infondata da Covid-19 - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Coronavirus: in Peru la popolazione…
Fat Albert, l'orso polare dell'Alaska Una giovane parrucchiera in quarantena acconcia i capelli del suo ragazzo nei modi più divertenti e stravaganti

Coronavirus: in Peru la popolazione si accanisce contro i pipistrelli a causa della psicosi infondata da Covid-19

28 Marzo 2020 • di Simone Fabriziani
6.060
Advertisement

La disinformazione e la paura ingiustificata sono ancor peggiori della paura stessa. Non che questa sia un sentimento da dover necessariamente reprimere, la paura è un'emozione basilare in ogni essere vivente, eppure a volte è proprio questa che ci fa agire in maniera un po troppo...istintiva. In tempi di pandemia globale, il terrore della popolazione mondiale verso i pipistrelli, quelli che secondo la comunità scientifica forse sono gli organismi base del contagio del Covid-19 in Cina, si fa sentire.

immagine: Piqsels

Nella provincia di Cajamarca a Santa Cruz, in Peru, gli abitanti dei villaggi hanno dato fuoco ai pipistrelli, a causa della disinformazione su questa specie e il timore della diffusione del nuovo coronavirus COVID - 19. Il National Forest Service (Sefor) del Perù, ha riferito che dopo l'incidente è riuscito a recuperare almeno circa 200 esemplari di questa specie per la custodia e il rilascio in una caverna lontana dalla provincia.

Dopo l'incidente, il Sefor ha spiegato che i pipistrelli sono una specie che offre molti benefici all'uomo, poiché è un impollinatore importante che disperde i semi e aiuta a controllare i parassiti nell'ambiente e nell'eco-sistema.

 

immagine: Piqsels

Jessica Gálvez-Durand Besnard, direttrice della Gestione sostenibile del patrimonio faunistico di Sefor, ha dichiarato che è necessario capire che questa specie ha un ruolo fondamentale in Natura e non dovrebbe essere utilizzata per "uso e consumo" degli esseri umani.

Alla fine,la dottoressa ha invitato gli abitanti del villaggio a non attaccare questi animali. “Se volete scacciarli, sarà sufficiente un po di luce. Non deve essere influenzata la fauna selvatica, perché fa parte dell'equilibrio ecologico del nostro Pianeta."

Insomma, la psicosi da Coronavirus a volte può fare brutti scherzi e danni ingenti anche al nostro habitat naturale!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie