Nel 1666 la quarantena per la peste permise a Newton di scoprire la legge di gravità e la natura della luce - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Nel 1666 la quarantena per la peste…
Questo cane senza pelliccia sembra una sfinge e appartiene ad un'antica razza canina del Perù

Nel 1666 la quarantena per la peste permise a Newton di scoprire la legge di gravità e la natura della luce

13 Marzo 2020 • di Marta Mastrogiovanni
49.077
Advertisement

Forse, non tutte le quarantene vengono per nuocere. Se consideriamo che Isaac Newton, una delle menti più brillanti del XVII secolo e oltre, fece le sue incredibili scoperte sulla gravità e sulla natura della luce proprio durante un periodo di "isolamento volontario", a causa del terribile scoppio di peste del 1666 a Londra. Tra il 1665 e il 1666, infatti, in Inghilterra si diffuse un'epidemia di peste che sterminò tra le 75.000 e le 100.000 persone ― più di un quinto dell'intera popolazione. Ritirandosi nella sua tenuta di Woolsthorpe, Newton riuscì abilmente a scampare all'epidemia e a concentrarsi sulle proprie ricerche.

immagine: Reddit

Il 1666 è stato un anno particolare, definito Annus Mirabilis dal poeta John Dryden, il quale lo interpretò come un anno "meraviglioso", nonostante fu costellato da tragici eventi (la peste, il Grande Incendio di Londra). È durante questa annata, infatti, che il genio di Isaac Newton diede forse il meglio di sé: durante la sua quarantena volontaria, lo scienziato elaborò alcune delle teorie scientifiche più rivoluzionarie di sempre. All'epoca il celebre scienziato aveva appena 24 anni, si era laureato all'Università di Cambridge, e si apprestava a cambiare il mondo. Gli esperimenti che lo porteranno ad elaborare le sue teorie sul calcolo, sull'ottica e sulla gravita risalgono proprio a questo periodo.

L'episodio della mela caduta dall'albero e gli esperimenti in camera oscura, risalgono a questo periodo di isolamento e permisero a Newton di comprendere la vera natura della luce e la legge del movimento gravitazionale.

Advertisement
immagine: Wikimedia

Che questo periodo di Coronavirus nel mondo possa essere un momento di riflessione e grandi scoperte per alcuni?

Tags: CuriosiStoriaScoperte
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie