Gli archeologi scoprono la rampa inclinata che permise agli antichi egizi di costruire le piramidi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Gli archeologi scoprono la rampa inclinata…
Thimmamma Marrimanu, l'albero più grande del mondo si trova in India Questo bioreattore è in grado di catturare la stessa CO2 che assorbono 400 alberi

Gli archeologi scoprono la rampa inclinata che permise agli antichi egizi di costruire le piramidi

21 Settembre 2019 • di Giuseppe Varriale
9.560
Advertisement

Le piramidi egizie sono costruzioni architettoniche che, secondo gli archeologi, facevano parte di un amplissimo complesso funerario allestito in onore dei faraoni morenti. Erano costruzioni imponenti per l'epoca (oltre 4.500 anni fa) e, ancora adesso, mantengono tutto il loro fascino. Per molti anni gli studiosi si sono chiesti come avessero fatto gli antichi egizi ad erigere questi giganteschi edifici: sollevare e trainare blocchi di pietra di quelle dimensioni doveva sicuramente richiedere l'ausilio di qualche strumento. Oggi, finalmente, abbiamo trovato la risposta.

via: History

Le piramidi sono costruzioni davvero affascinanti. La più famosa tra queste è la Piramide di Cheope, detta anche Grande Piramide di Giza o Piramide di Khufu. Nell'antichità venne considerata la più imponente delle sette meraviglie del mondo. Con un'altezza di 139 metri e una larghezza di oltre 230 metri, la Piramide di Cheope è rimasta per oltre 3.800 anni (fino al 1300) la costruzione più alta della Terra.

Secondo gli studiosi, per costruirla fu necessario utilizzare blocchi in pietra pesanti più di 2,5 tonnellate. Ma come fecero, nel lontanissimo 2560 a.C., gli egizi, a trasportare massi tanto pesanti senza l'aiuto della tecnologia?

Poco a nord di Luxor, è stato trovato un indizio: per la prima volta, gli archeologi hanno scoperto le prove di una rampa inclinata con due serie di gradini e numerosi pozzetti ai lati. Le rampe furono probabilmente utilizzate per aiutare i paranchi (macchine per il sollevamento dotate di carrucole) a trasportare il materiale per la costruzione da una cava al sito della piramide, grazie all'utilizzo di slitte. Gli egizi utilizzavano la forza lavoro umana e le corde per trasportare le slitte con i massi, mentre i pali di legno aiutavano a far salire la slitta. Secondo un annuncio del Ministero delle antichità egiziano, esisteva un "sistema unico" di rampe che collegava le cave ai siti che dovevano ospitare le piramidi.

Sulla rampa scoperta, inoltre, sono state ritrovate un centinaio di incisioni che sembrano risalire al periodo di Khufu (Cheope). Questa scoperta confermerebbe, perciò, l'utilizzo delle rampe per la costruzione della grande piramide. Siamo davvero di fronte ad una scoperta sensazionale: finalmente sappiamo come gli egizi riuscirono a costruire i meravigliosi monumenti funebri per i loro faraoni.

Tags: CuriosiStoriaScoperte
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie