Alba, l'unica orangutan albina conosciuta al mondo, è in buona salute nella foresta a un anno dal suo rilascio - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Alba, l'unica orangutan albina conosciuta…
La Sindrome di Wendy: quando la disponibilità verso gli altri è così forte da diventare una malattia 12 foto amatoriali rese memorabili dal tempismo e dalla prospettiva giusta

Alba, l'unica orangutan albina conosciuta al mondo, è in buona salute nella foresta a un anno dal suo rilascio

08 Marzo 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.327
Advertisement

Quella di Alba, l'unico esemplare di orangutan albino conosciuto al mondo, non è stata una vita facile. Almeno fino al 2017, quando la fondazione ambientalista Borneo Orangutan Survival Foundation (BOSF) l'ha trovata in un villaggio indonesiano, affamata, disidratata e rinchiusa in gabbia e quasi dimenticata.

Per sua fortuna, il rarissimo primate è stato accolto, nutrito, rimesso in forze e, nel giro di un paio d'anni, liberato nel suo habitat naturale, la meravigliosa foresta pluviale del Borneo, l'unico rifugio esistente per questi animali, oltre che un importantissimo ecosistema ricco di biodiversità. La scimmia si è dimostrata in grado di sopravvivere in modo autonomo, senza l'assistenza umana, e gli sforzi fatti dalla fondazione hanno finalmente dato i risultati sperati.

Quando è stata rilasciata nella natura, Alba (chiamata così a seguito di un sondaggio online partecipatissimo) è ovviamente tornata a correre il rischio di cadere tra le mani dei bracconieri. Per questi animali, infatti, la sopravvivenza non è affatto semplice, minacciati come sono dalla caccia illegale e dalla distruzione del loro habitat portata avanti dall'uomo.

Per fortuna, però, le cose per lei sembrano procedere nel verso giusto, e la conferma è arrivata proprio dai funzionari del BOSF che, a febbraio 2020, hanno dichiarato di averla incontrata durante le loro operazioni di monitoraggio attivo di un altro orango, Unyu, rilasciato da poco dalla cattività. Alba è in ottima salute, inserita e a suo agio nella foresta del Parco nazionale di Bukit Baka Bukit Raya.

L'obiettivo della Fondazione è quello di continuare a proteggere come meglio può sia Alba che tutti gli altri animali della sua specie. Nel caso della giovane orangutan albina, è chiaro che la sua unicità, data dalle rarissime caratteristiche fisiche che possiede, la mette molto più a rischio di tutti gli altri oranghi, rendendola una preda ambitissima dai bracconieri.

Advertisement

Per quello che ne sappiamo, Alba potrebbe essere proprio l'unico esemplare albino di questa specie, ed è per questo che il controllo e la protezione, per lei, si rendono fondamentali. Questa splendida scimmia dagli occhi blu e dalla pelliccia chiara, però, è dotata di una grande forza, a dispetto di qualunque avversità, e si è dimostrata sempre pronta a rialzarsi, senza non perdersi mai d'animo.

Auguriamo ad Alba tutto il meglio, felici che al mondo, oltre a tanti uomini pronti a calpestare altre creature per i loro meri interessi economici, ci sia chi, giorno dopo giorno, si dedica con coraggio a proteggerle, restituendo loro speranza e dignità.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie