5 notizie di attualità dal mondo che dovrebbero farci preoccupare anche più del coronavirus - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
5 notizie di attualità dal mondo che…
Jake, il cavallo poliziotto che non esce dalla sua stalla se prima non gli portano una bella tazza di tè Questo ragazzo crea un gruppo in cui gli uomini possono condividere i loro problemi mentre passeggiano con i cani

5 notizie di attualità dal mondo che dovrebbero farci preoccupare anche più del coronavirus

26 Febbraio 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
6.084
Advertisement

Se ne parla ormai ogni giorno da gennaio 2020, con toni più o meno allarmisti a seconda dei momenti, dei fatti e dei luoghi del mondo da cui provengono. Ci riferiamo, ovviamente, al coronavirus, la patologia virale scoperta a dicembre 2019 che ha generato un'epidemia a partire dalla città cinese di Wuhan. Rispetto a una fase iniziale in cui il contagio sembrava essere limitato alla Cina, il virus si è diffuso in varie parti del mondo, insieme a una caratteristica che lo rende forse più pericoloso di quello che è in realtà: la psicosi

Proprio così: perché oltre alle notizie sulla diffusione e sui comportamenti da adottare per prevenirla, sembra che parallelamente ne corrano tante altre - spesso false - in grado soltanto di far crescere un senso di angoscia legato a una sorta di "gara" a chi, nel mondo, ha più o meno contagiati. Così, visti i danni che provoca farsi guidare da ansie e falsità piuttosto che dalla verità, è il caso di ricordare - e ricordarci - che al mondo, purtroppo, ci sono (almeno) 5 problemi ben più preoccupanti del coronavirus.

1. L'isola di plastica nel Pacifico

Più volte abbiamo parlato degli enormi danni causati agli ecosistemi terrestri - e quindi anche a noi - dall'inquinamento plastico. Eppure, al mondo, non c'è ancora consapevolezza sufficiente, e la gigantesca "isola" di plastica che galleggia sulle acque dell'Oceano Pacifico raggiunge dimensioni sempre più spaventose. E purtroppo non è un caso isolato.

2. Clima "primaverile" in Antartide

C'è di sicuro qualcosa che non torna nel clima del nostro Pianeta se gli strumenti rilevano che si raggiungono certe temperature in un periodo dell'anno in cui dovrebbero essere sensibilmente più basse. I 18,3 gradi centigradi toccati agli inizi di febbraio 2020 e i ghiacci che si sciolgono a velocità record sono "solo" due sintomi di disastri e mutazioni climatiche che dovrebbero seriamente preoccuparci...

immagine: pxhere

3. Le foreste di tutto il mondo bruciano: perdiamo natura preziosa

Artico, Amazzonia, Australia, Africa e non solo. Negli ultimi anni, le situazioni critiche legate agli incendi boschivi, in tantissime aree del mondo, sono cresciute a dismisura. Si perdono enormi quantità di natura preziosa, biodiversità e fauna: questo è di sicuro preoccupante, in una situazione che continuerà a peggiorare proprio a causa del riscaldamento globale.

4. In Siria continuano a morire bambini, e nel mondo ci sono decine di conflitti in corso

Magari ci sembrano contesti e realtà distanti da noi, ed è per questo che spesso non riusciamo nemmeno lontanamente a immaginare cosa significhi convivere quotidianamente con una guerra. Eppure, in Siria si continua a morire, in un conflitto che sembra non avere fine e, tra le sue vittime, ha già fatto registrare una quantità inaccettabile di bambini. E lo Stato mediorientale è solo uno dei tantissimi luoghi del mondo dove le guerre sono una realtà viva e tremenda.

Advertisement

5. Non si fermano gli episodi di razzismo e omofobia

Il coronavirus non ha fatto altro che fungere da pretesto per trovare l'ennesimo "capro espiatorio" contro cui scaricare odi e discriminazioni. Non si spiegherebbero altrimenti gli episodi di violenza ai danni di tante persone di origine cinese. I fatti di cronaca, però, ci raccontano anche di folle che esultano dando alle fiamme manichini che rappresentano coppie gay, come è accaduto in Croazia. Insomma: episodi che dovrebbero farci interrogare un po' di più su quanto siano "evolute" tante società a cui la storia sembra non aver insegnato nulla.

L'elenco potrebbe continuare ancora a lungo. Del resto, basterebbe leggere le cronache di ogni parte del mondo per rendersi conto che quello del coronavirus non è certo il problema più grave di cui preoccuparsi. Resta inteso che, con questo, nessuno vuole sminuire la portata di una malattia che sta causando molte vittime e sofferenze. Tuttavia, sarebbe sempre bene ricordarsi che noi uomini siamo creature dotate di ragione: perché non metterla a frutto, invece di lasciarsi guidare da psicosi, ansie e falsità?

Tags: NaturaAttualità
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie