Gli scienziati mettono in guardia dall'allevare i polpi: sarebbe una minaccia per la loro sopravvivenza

Claudia Melucci image
di Claudia Melucci

05 Gennaio 2020

Gli scienziati mettono in guardia dall'allevare i polpi: sarebbe una minaccia per la loro sopravvivenza
Advertisement

L'allevamento ha segnato una svolta decisiva nell'evoluzione umana, ma se le mucche e le pecore si sono ben prestate ad essere allevate, lo stesso non accade indistintamente con tutti gli altri animali. I polpi ad esempio, nonostante negli ultimi tempi siano diventati un piatto prelibato per gli esseri umani, non sono propriamente allevati e gli scienziati mettono in guardia sul farlo. Crescere polipi in allevamenti sarebbe una tortura per un animale dall'intelligenza inaspettata e un minaccioso danno per l'ambiente. 

via The Guardian

pexels

pexels

La crescente domanda globale del polpo e la sua scarsa reperibilità nei mari hanno fatto innalzare il suo prezzo sul mercato a livelli indicibili. Sebbene sembrerebbe naturale passare ad una forma di allevamento dei polpi, gli scienziati mettono in guardia dal farlo. 

Uno dei primi effetti collaterali contro i quali ci si scontrerebbe sarebbe la produzione di azoto e fosforo da parte del polpo, agenti altamente inquinanti e di difficile smaltimento. Ma una delle questioni più urgenti sarebbe la questione legata alla dieta del polpo: si tratta infatti di un animale carnivoro, che richiede una grande quantità di cibo, quasi tre volte il suo peso durante il suo ciclo vitale. 

Il polpo si nutre esclusivamente di pesci vivi e questo sarebbe un duro colpo per la pesca nei mari: "Circa un terzo del pesce catturato in tutto il mondo è destinato ad essere cibo per altri animali, la metà dei quali allevati", hanno constatato i ricercatori che si battono contro gli allevamenti di polpi.

Advertisement
Steve Jurvetson/Flickr

Steve Jurvetson/Flickr

Soddisfare la necessità di cibo di eventuali polpi allevati, causerebbe un ulteriore pressione sui pesci nei mari, la cui sopravvivenza è messa già a dura prova dalla domanda globale. 

Inoltre gli scienziati mettono in luce un altro aspetto che dovrebbe scoraggiare dall'allevare i polpi: sono infatti animali dotati di inaspettata intelligenza, che hanno bisogno di un costante stimolo intellettivo per sopravvivere. Negli acquari è solito trovare dei giochi nelle vasche dei polpi per evitare che si annoino: i polpi sono in grado di svitare barattoli, riconoscere i volti umani, comporre puzzle, e cavarsela nella risoluzione dei problemi. 

In un ambiente senza stimoli questi animali cadrebbero in una frustrante noia. "I polpi hanno bisogno di alti livelli di stimolazione, possibilità di esplorare e controllare il territorio in cui vivono", hanno detto gli scienziati.

Purtroppo tentativi di allevare il polpo sono stati già avanzati in Giappone e in Messico, ma la speranza è che la sensibilità nei confronti dell'ambiente e del polpo in particolare scoraggi gli esseri umani dal voler allevare questo animali per la sola sete di guadagno.

Advertisement