Arrivano a Bologna i "Muri della Gentilezza", punti strategici dove lasciare abiti caldi per i senzatetto - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Arrivano a Bologna i "Muri della Gentilezza",…
Un team di scienziati inventa un dispositivo capace di produrre energia elettrica grazie all'oscurità Questa associazione toglie dalla strada i cani abbandonati e li addestra come animali da terapia

Arrivano a Bologna i "Muri della Gentilezza", punti strategici dove lasciare abiti caldi per i senzatetto

2.263
Advertisement

Quando si avvicina l'inverno, purtroppo, arriva anche tutta una serie di problemi legati al freddo e alle basse temperature, per chi non può permettersi un tetto sopra la testa. Se sei una di quelle persone che non butta mai niente e che conserva ancora dei vecchi vestiti in buone condizioni, potresti essere d'aiuto alle migliaia di senzatetto che affollano tutte le città d'Italia. In particolare, a Bologna nasce un'iniziativa particolare e utilissima per i meno fortunati: "i muri della gentilezza".

Cosa sono questi "muri della gentilezza"? Si tratta di punti strategici sparsi per la città, pensati appositamente per poter lasciare a disposizione dei meno fortunati abiti pesanti, come sciarpe e cappotti, che magari non usiamo più ma che potrebbero far comodo a chi non ne ha. Si spera che su questi muri adibiti ad appendiabito si alterneranno senza sosta maglioni, sciarpe, giacche e cappotti, che potranno essere presi liberamente da chi ne ha davvero bisogno.

immagine: Wikimedia / Gaspa

Bologna è una città che, soprattutto durante i mesi più freddi dell'anno, cerca di non lasciare mai indietro nessuno e, per questo, le iniziative a sostegno dei senzatetto sono varie. C'è il "Piano Freddo", ad esempio, ovvero un programma di accoglienza notturna e diurna, oppure la distribuzione di pasti caldi tramite le numerose associazioni di volontariato. I "Muri della Gentilezza" vogliono implementare quella rete di solidarietà già molto estesa nella città di Bologna, spingendo i cittadini a donare ciò che considerano un eccesso a chi, invece, lo reputerà una risorsa importante.

Un'iniziativa lodevole, dunque, che speriamo possa espandersi anche in altre città del Paese.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie