Puglia: arriva il pesce mangia-plastica che ripulirà le nostre spiagge dai rifiuti - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Puglia: arriva il pesce mangia-plastica…
USA: scoperta la più grande riserva di acqua dolce Arriva l'auto a energia elettrica e solare: con oltre 700 km, la sua autonomia è da record

Puglia: arriva il pesce mangia-plastica che ripulirà le nostre spiagge dai rifiuti

3.581
Advertisement

Sono ormai innumerevoli le iniziative piccole e grandi per prevenire e porre uno stop all'inquinamento dei nostri ambienti naturali; con la stagione del gran caldo estivo vengono normalmente prese d'assalto le spiagge del nostro Bel paese, che allo stesso tempo, diventano sia luoghi di grande bellezza naturale sia veri e propri "contenitori" di rifiuti non degradabili di ogni tipologia. Per ovviare a questo grande problema una soluzione alternativa è stata pensata in Puglia.

immagine: Facebook

In occasione del Fasano Fish Festival nel comune pugliese a pochi chilometri da Bari, è stato installato nel Lido Morelli, grande riserva naturale a cavallo tra Torre Canne e Torre San Leonardo, un "pesce" mangia-plastica a cura del Gruppo di Azione Locale della Valle d'Itria; questa installazione agli occhi apparentemente divertente, serve a raccogliere letteralmente al suo interno la gran quantità di plastiche e micro-plastiche che affollano le spiagge estive della regione del Sud Italia.

Il pesce si present con queste parole ai suoi avventori: "Vissuto nell’era del Pleistocene, si nutre della plastica abbandonata dagli incivili , ma da solo non può farcela! Ha bisogno di te! Vieni al Fasano Fish Festival e metti nella sua pancia la plastica che trovi in spiaggia. Così aiuterai i pesci veri del nostro mare."

immagine: Facebook

All'interno dell'installazione sono già stati raccolti ogni tipo di rifiuto di plastiche ed innumerevoli micro-plastiche, così come insospettabili lettini e materassini da mare. Un "bottino" all'interno della pancia di questo pesce alternativo volto a creare maggiore sensibilizzazione nei confronti dei cittadini della zona (ma anche i turisti che vengono da fuori) verso le delicate problematiche dell'inquinamento ambientale causato dall'uso e consumo troppo sconsiderato delle plastiche, che negli ultimi decenni sta letteralmente avvelenando le nostre spiagge e i nostri mari.

Una bellissima iniziativa che speriamo possa coinvolgere anche altri lidi del nostro Paese al più presto!

Source: 

Advertisement
immagine: Facebook
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie