Alcuni ingegneri trasformano il motore di un Boeing 757 in un gigantesco barbecue

Lorenzo Mattia Nespoli image
di Lorenzo Mattia Nespoli

25 Giugno 2019

Alcuni ingegneri trasformano il motore di un Boeing 757 in un gigantesco barbecue
Advertisement

Una bella grigliata all'aperto, dell'ottima carne, la famiglia o un gruppo di amici e qualche ora passata in allegria. A chi non piacerebbe un'idea del genere? 

La grigliata, per molte persone, rappresenta un vero e proprio rito, da vivere con tutte le sue "regole" e caratteristiche ogni volta che il tempo lo permette. 

Certo, bisogna avere i mezzi giusti. Un buon barbecue e, ovviamente, esperienza nel mettere in pratica tutti i trucchi del mestiere, per rendere davvero unica e prelibata la carne che poi si mangerà. Sicuramente questa è stata la mission che si sono posti gli ingegneri della compagnia aerea americana Delta, che hanno messo a punto un grill davvero unico e particolare.

via Delta.com

Solowingzx/Imgur

Solowingzx/Imgur

Se vi state chiedendo cosa c'entri una compagnia aerea con il barbecue, potreste non avere torto. Il team Delta TechOps, però, non sarebbe d'accordo. La loro griglia, infatti, è costruita direttamente - e letteralmente - nel motore di un Boeing 757.

Ebbene sì. Questo team di ingegneri di Atlanta, in Georgia, ha trasformato il propulsore a reazione in un gigantesco barbecue. Si trattava di un motore Pratt & Whitney PW2000, appositamente aperto e svuotato per far posto alla griglia.

Advertisement
Solowingzx/Imgur

Solowingzx/Imgur

Certo, data la grandezza, si tratta di un barbecue per grigliate molto affollate, visto che può cuocere fino a 500 hamburger l'ora. La postazione di lavoro, poi, favorisce comodità ed efficienza a chi si occupa della carne al fuoco.

Un curioso esempio di riutilizzo di un oggetto insolito, che dimostra, secondo Delta, la maestria del team TechOps, che ogni giorno si dedica a mantenere gli aerei in forma per i loro voli.

Solowingzx/Imgur

Solowingzx/Imgur

Chissà se, in un parco o in un giardino vicino casa, prima o poi non riusciremo a credere ai nostri occhi trovandoci davanti a un oggetto del genere!

Advertisement