Quest'uomo trascina 99 smartphone in un carrello per creare traffico e ingannare Google Maps

Matteo Cicarelli

24 Ottobre 2022

Quest'uomo trascina 99 smartphone in un carrello per creare traffico e ingannare Google Maps
Advertisement

Ormai ogni automobilista per raggiungere un posto nuovo fa ricorso al navigatore. L'applicazione più usata per raggiungere luoghi sconosciuti è Google Maps, una vera e propria salvezza. In questo modo non solo si riescono a conoscere strade mai battute, ma soprattutto vengono date informazioni sul traffico, sui minuti che si dovrebbero impiegare per raggiungere la meta designata e sulle vie alternative, nel caso ci si dovesse imbattere in un ingorgo.

Quest'uomo però ha tentato un esperimento e sembra aver trovato un modo per ingannare Google Maps. Chissà quanto saranno contenti gli automobilisti. Scopriamo in cosa consiste questo test.

via Wired

Advertisement

Simon Weckert/YouTube- Screenshot

Il suo nome è  Simon Weckert, un artista tedesco. Chiunque lo avesse visto andare in giro per le vie di Berlino con un carrello rosso pieno di smartphone, di sicuro, deve aver pensato, almeno, che stesse succedendo qualcosa di molto stravagante. Certamente a nessuno potrà essere passato per la mente che quell'uomo stesse facendo un esperimento, o meglio che stesse tentando di ingannare Google Maps.

Simon Weckert/YouTube- Screenshot

Questo ragazzo ha riempito il suo carrello con 99 cellulari e su tutti ha aperto la navigazione di Maps. A quel punto, ha iniziato a passeggiare per le strade di Berlino, non dimenticando naturalmente la via degli uffici di Google. In questo modo, sulle mappe del sito il tragitto che stava percorrendo diventava rosso, come se ci fosse un ingorgo, anche se la strada era vuota.

Tutto ciò è reso possibile perché gli smartphone forniscono a google numerosi dati, tra cui il numero di macchine presenti su una strada e la loro velocità. Weckert, riunendo insieme 99 cellulari, faceva percepire al sito un'alta incidenza di automobili. In questo modo tutte le strade in cui passava diventavano sulla mappa immediatamente rosse.

Le persone alla guida, con Maps impostato, in quel momento non sapevano cosa stesse accadendo, ma percepivano solamente che in quelle via c'era un ingorgo, per tale motivo l'app faceva cambiare strada.

Advertisement

Simon Weckert/YouTube- Screenshot

Weckert ha mostrato l'esperimento postando tutto sulla sua pagina di YouTube, ma non ha condiviso ulteriori dettagli. Adesso sicuramente Google dovrà trovare un modo per evitare che si creino "ingorghi" non reali come quello che ha realizzato questo artista.

Una trovata davvero geniale, cosa ne pensi?

Advertisement