Piatti commestibili e biodegradabili per un futuro senza plastica: ecco come sono fatti - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Piatti commestibili e biodegradabili…
Le api sono capaci di collegare i simboli ai numeri: nuovi test rivelano un cervello super-matematico Brasile, deforestazione fuori controllo: distrutti 739 kmq di foresta amazzonica nel solo mese di maggio 2019

Piatti commestibili e biodegradabili per un futuro senza plastica: ecco come sono fatti

6.520
Advertisement

Dopo la pietanza, mangeremo anche piatto, coltello e forchetta. Non è un modo di dire per far capire quanto siamo affamati, ma una realtà che potrebbe verificarsi in un futuro non troppo lontano.

Ebbene sì: per evitare sprechi e soprattutto inquinare meno, esistono piatti e posate speciali, commestibili e biodegradabili, realizzati in crusca di frumento pressata.

Addio alla plastica e largo all'ecosostenibilità. E cosa c'è di più sostenibile di oggetti che, oltre ad assolvere la loro funzione di contenitori e utensili, servono anche a nutrirci, per giunta in maniera salutare? Vediamo allora quali sono i segreti di queste invenzioni rivoluzionarie.

via: Biotrem
immagine: Biotrem/Facebook

I piatti e le posate in crusca di frumento sono prodotti in Polonia dall'azienda Biotrem e sono già esportati in grandi quantità. L'idea geniale è venuta a Jerzy Wysocki, che ne ha sviluppato anche la tecnologia adatta per produrli.

Comprimendo la crusca di frumento a uno specifico punto di pressione e temperatura, si otterrà un piatto piano, una ciotola, un coltello o una forchetta. La dissoluzione di questi oggetti, poi, avviene al massimo entro un mese. Ogni piatto costa circa 15 centesimi di euro, sicuramente più di un normale piatto di plastica.

Let’s kickoff the week with a delicious zucchini salad! 🥗#biotrem #zucchinisalad #zucchiniflowers #happymonday #biobased...

Pubblicato da Biotrem su Domenica 1 luglio 2018

È evidente, tuttavia, che una produzione in larga scala porterebbe a una diminuzione dei costi. Inoltre, gli oggetti di plastica portano con sé tutta una serie di costi "nascosti", in termini di smaltimento, inquinamento e riciclo, che questi utensili biodegradabili eliminerebbero.

Dalla Biotrem fanno sapere che nei loro piani c'è anche la produzione di piatti in mais, avena, orzo e altri prodotti naturali al 100%.

Sprechi, inquinamento ed eccessiva diffusione della plastica possono essere arginati. Proprio grazie a idee e invenzioni come queste, sappiamo che è possibile farlo attraverso strade nuove e intelligenti.

Advertisement

Great news!!! Starting today our products are available in 7 new exciting flavors! Here they are: Tomato Potato, Tartar...

Pubblicato da Biotrem su Domenica 1 aprile 2018
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie