L'inverno appena concluso è il quarto più caldo di sempre: temperature aumentate di 0,84°C - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
L'inverno appena concluso è il quarto…
Hyperloop, il treno del futuro che collegherebbe Napoli a Milano in meno di un'ora Un professore tedesco ridipinge un osservatorio come R2-D2, il simpatico robot di Guerre Stellari

L'inverno appena concluso è il quarto più caldo di sempre: temperature aumentate di 0,84°C

2.156
Advertisement

Ci lasciamo alle spalle un altro inverno, felici di assaporare presto le giornate di sole e il risveglio della Natura. Prima di scaldarci le ossa infreddolite dalla stagione appena trascorsa, però, è il caso di tirare qualche somme. 

L'argomento è chiaramente quello più chiacchierato dell'ultimo periodo, ovvero il clima: l'Amministrazione nazionale oceanica ed atmosferica (NOAA) ha rilasciato i dati aggiornati all'inverno 2019, stabilendo che si tratta del quarto inverno più caldo di sempre sul pianeta Terra. 

via: NOAA
immagine: pexels

Il nostro pianeta è sempre più caldo e a confermarlo ancora una volta arrivano gli ultimi dati climatici sull'inverno 2019: si tratta del quarto inverno più caldo di sempre, con una temperatura media delle terre e degli oceani maggiore di 0,84°C rispetto alla media delle temperature di tutto il XX secolo. 

La tendenza del nostro pianeta ad essere sempre più caldo si riscontra anche nei dati del NOAA, l'ente statunitense che dal 1970 monitora il clima delle terre emerse e degli oceani; la temperatura invernale è andata aumentando di 0,07°C dal 1880 ad oggi, ma la velocità di innalzamento è raddoppiata a 0,14°C all'anno a partire dal 1981 – sinonimo di quanto il surriscaldamento possa accelerare ancora se non viene attuato un provvedimento globale nell'immediato.

Quello trascorso, e quelli che ci aspettano, saranno inverni più caldi, con precipitazioni meno frequenti ma più abbondanti, con slittamenti rapidissimi da condizioni di maltempo siccità; una situazione ideale per distruggere l'agricoltura, vittima ormai dei cambiamenti climatici.

Il report invernale annuale è stato emesso proprio in un periodo di grande sensibilità nei confronti delle tematiche climatiche, che, speriamo, non si risolvano in un gran polverone senza nulla di fatto.  

Source:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie