Asfissia posturale: ecco il motivo per cui i bambini non dovrebbero dormire nei seggiolini per auto - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Asfissia posturale: ecco il motivo per…
Camminare aiuta a rigenerare il cervello: allontana le preoccupazioni e cura lo stress 9 Interessanti curiosità che non sono scritte sui libri di scuola

Asfissia posturale: ecco il motivo per cui i bambini non dovrebbero dormire nei seggiolini per auto

11 Novembre 2018 • di Claudia Melucci
11.936
Advertisement

Di tanto in tanto giunge la notizia di un bambino deceduto per asfissia posturale: a causarla non è nulla in particolare, se un'azione che fanno praticamente tutti i genitori e che di per sé non può essere considerata pericolosa. Mettere i bambini neonati sul seggiolone per auto serve a trasportarli in sicurezza da un luogo all'altro, ma esistono delle accortezze da adottare per evitare che questo dispositivo salvavita si trasformi in una trappola mortale.

immagine: dover.af.mil

Dodd ha smesso di respirare nel mese di aprile, mentre faceva pisolino nel sedile dell'auto. Per comodità i genitori lo avevano lasciato dormire lì dopo averlo portato all'asilo nido.

Perché una situazione così comune è finita in tragedia? Si chiama asfissia posturale o di posizione. Quando nascono, i bambini passano dall'essere circondati da un liquido – quello amniotico – a sperimentare per la prima volta su se stessi la forza di gravità: ci vuole del tempo prima che si sviluppi i muscoli che gli consentono di contrastare la forza verso il basso. 

Nel momento in cui lo si posiziona su un seggiolino per auto, il suo corpo assume la forma di una "C": se la curva risulta troppo accentuata, l'espansione del torace per la respirazione diventa difficile. Se poi la testolina si protende in avanti, il flusso di aria immesso nei polmoni si riduce al minimo.

I seggiolini devono essere usati SOLO in auto e non per più di un'ora e mezza

Molti genitori hanno l'abitudine di usare il seggiolino per auto anche in altre occasioni, in casa o al ristorante ad esempio. È qualcosa di molto pericoloso alla luce di ciò che è stato appena detto. Il loro utilizzo deve essere limitato all'auto e il bambino non dovrebbe restarci sopra per più di un'ora e mezza, tempo oltre il quale avviene l'affaticamento dei muscoli che contrastano la posizione a "C". 

L'imbracatura deve essere abbastanza aderente alle spalle del neonato, di modo che non possa crollare in avanti. È sconsigliato anche imbracare i bambini quando hanno indosso pesanti giubbotti, perché potrebbero scivolare ed assumere posizioni inadatte. La testa, infine, dovrebbe essere allineata con il corpo. 

Advertisement
immagine: safety.af.mil

Uno studio del 2001 ha monitorato la saturazione dell'ossigeno – ovvero la percentuale di ossigeno nel sangue – in 50 bambini nati entro il termine della gravidanza e 50 bambini prematuri. Dopo essere rimasti seduti su un seggiolino per auto certificato per 60 minuti, tutti i bambini avevano sperimentato un calo della saturazione, dal 97 al 94%. Sette bambini prematuri, però, ha avuto una saturazione inferiore del 90% per ben 20 minuti. Inoltre,  il 12% ha subito un'apnea o brachicardia – rallentamento del battito cardiaco. 

Sono dati che fanno pensare, soprattutto perché si tratta di un'azione che fanno tutti i genitori in maniera molto blanda. I pediatri lo ribadiscono a gran voce: i seggiolini vanno utilizzati esclusivamente nell'auto e non oltre un'ora e mezza.

Source:

Tags: AutoBambini
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie