15 affascinanti aforismi di Alda Merini che ci insegnano qualcosa sulla vita - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
15 affascinanti aforismi di Alda Merini…
I neuroscienziati consigliano di andare spesso al mare per questi 5 motivi Ecco cosa devi SUBITO fare se un cane guida ti si avvicina senza il suo padrone

15 affascinanti aforismi di Alda Merini che ci insegnano qualcosa sulla vita

21 Giugno 2018 • di Giulia Bertoni
6.683
Advertisement

Quella croce senza giustizia che è stato il mio manicomio non ha fatto che rivelarmi la grande potenza della vita. Con queste parole contenute nel suo libro in prosa La pazza della porta accanto, Alda Merini riassume l'importanza della sofferenza nella sua vita come fonte di comprensione degli altri grandi sentimenti umani.
Questa poetessa, scrittrice e aforista, che a 15 anni vedeva già riconosciuto il suo valore nel maneggiare le parole e a 16 anni veniva internata per la prima volta in una clinica di Milano, ha saputo parlare di amore e orrore, di passioni e abbandoni con una maestria tale da essere oggi considerata una dei maggiori letterati italiani.

15 aforismi per ricordare Alda Merini, la poetessa "pazza" dei Navigli.

  • Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.

  • Ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni.

  • Quelle come me sono quelle che, nell'autunno della tua vita, rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti e che tu non hai voluto.

  • Quando la bugia sembra vera nasce la calunnia.

  • Le persone capitano per caso nella nostra vita, ma non a caso. Spesso ci riempiono la vita di insegnamenti. A volte ci fanno volare in alto, altre ci schiantano a terra insegnandoci il dolore… donandoci tutto, portandosi via il tutto, lasciandoci niente…
immagine: Pixabay.com
  • Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri.

  • Non mettetemi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. Chiudo gli occhi, mi scosto di un passo. Sono altro. Sono altrove.

  • La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.

  • Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie. I matti son simpatici, non come i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li ho incontrati dopo, quando sono uscita!
Advertisement
immagine: Pixabay.com
  • C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare.

  • La cosa più superba è la notte, quando cadono gli ultimi spaventi e l’anima si getta all'avventura.
  • Il più bel teatro da guardare è proprio il destino.
immagine: Pixabay.com
  • Non si può descrivere una cosa che non si è mai amata.

  • Chi muore in silenzio si vendica delle curiosità altrui.

  • Io la vita l’ho goduta perché mi piace anche l’inferno della vita e la vita è spesso un inferno. Per me la vita è stata bella perché l’ho pagata cara.

Fonte: https://www.aldamerini.it/

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie