In arrivo le "Navi Tesla", le prime chiatte 100% green che rivoluzioneranno i trasporti marittimi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
In arrivo le "Navi Tesla", le prime…
I ricercatori hanno creato il primo cellulare che funziona senza batteria Questo fotografo ha ripreso la stessa isola nell'arco delle 4 stagioni, e il risultato è pura poesia

In arrivo le "Navi Tesla", le prime chiatte 100% green che rivoluzioneranno i trasporti marittimi

12.064
Advertisement

L'azienda olandese Port-Liner annuncia sul proprio sito web che entro l'autunno 2018 metterà in circolazione navi per il trasporto dei container completamente elettriche.
Il comunicato stampa annuncia che le chiatte green in costruzione sono quindici e che già molte persone si sono dette interessate al loro utilizzo e alla firma di contratti a lungo termine, grazie proprio ai vantaggi che esse promettono di ottenere dal punto di vista ambientale. Anche il mondo dei trasporti si acqua, insomma, sembra arrivare a una svolta che permetterà di diminuire i livelli d'inquinamento.

L'inizio della rivoluzione per i trasporti marittimi?

immagine: Port-Liner

A partire dal mese di agosto 2018, nei porti di Amsterdam, Antwerp e Rotterdam si potranno veder circolare i primi esemplari di "nave-Tesla" (come è stata soprannominata la nuova chiatta Port-Liner), anche grazie a ingenti finanziamenti dell'Unione Europea.
I modelli in costruzione hanno dimensioni diverse: i più piccoli saranno lunghi 52 metri e larghi 6.7, i più  grandi avranno una lunghezza doppia (110 metri) e una larghezza variabile fra 11.45 e 14.2 metri, mentre la loro capacità di carico è di 24-280 container.
Solo per fare un esempio, quelle che copriranno la tratta De Kempen-Antwerp potranno sostituire la circolazione su strada di 23 mila tir ogni anno. Le chiatte saranno messe in funzione da batterie che verranno alimentate a energia solare ed eolica grazie ad accordi con le aziende che operano nei pressi dei porti in cui attraccheranno le imbarcazioni e potranno essere ricaricate o sostituite a ogni carico/scarico merci.

Davvero una bella notizia per il mondo dei commerci effettuati con trasporto navale!

Tags: TecnologiaMareGreen
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie