Una startup tedesca crea la prima birra ad alto contenuto proteico per gli appassionati del fitness

Marco Renzi

20 Aprile 2018

Una startup tedesca crea la prima birra ad alto contenuto proteico per gli appassionati del fitness
Advertisement

Un business di successo, non importa quanti finanziamenti abbia a disposizione, non può andare molto lontano se non è supportato da un'idea innovativa, che riesca a rispondere alle necessità dei potenziali clienti con immediatezza ed efficacia. Rompere con la tradizione, anche in maniera lieve, è un presupposto fondamentale per la riuscita di gran parte delle start-up, che propongono modelli di business diversi da tutto ciò che li ha preceduti.

Proprio in questa categoria rientra l'idea che di cui parliamo di seguito: una start-up tedesca (la nazionalità non è casuale) ha creato una birra dall'alto contenuto proteico, per permettere agli affezionati della palestra di assumere importanti elementi nutritivi senza rinunciare al gusto.

via Joybraeu.de

Advertisement

JoyBräu

La rivoluzionaria birra, la JoyBräu, è stata presentata in occasione della FIBO, una delle fiere del fitness più importanti al mondo. La presenza di una bevanda come questa in un evento orientato alla forma fisica ha ovviamente destato stupore, ma la spiegazione è presto detta: JoyBräu è analcolica e ogni bottiglia contiene 21 grammi di proteine ed altri elementi fondamentali per la ripresa e la costruzione della massa muscolare dopo l'allenamento.

L'idea nasce dall'osservazione dell'ambiente di riferimento: a fine allenamento molti sportivi sono soliti integrare la loro dieta con drink specifici a base di proteine, o a volte anche con cibi ad alto contenuto proteico. Cosa c'è di meglio però di una birra dissetante e rinfrescante dopo aver faticato in palestra?

Il suo gusto è paragonabile a quello delle birre classiche, ma è stato reso leggermente meno amaro e vagamente più aromatizzato, come spiega uno degli ideatori, Tristan Bruemmer.

In più, fruire di un drink piacevole e fresco può favorire occasioni di aggregazione e socializzazione a fine allenamento, cosa che non avviene di certo nel caso dei classici integratori che vengono proposti dal mercato.

Insomma, se proprio dovete far uso di integratori proteici - anche se vi consigliamo SEMPRE di chiedere il parere di un medico prima di acquistarli - meglio farlo con una bevanda piacevole, fresca, e che vi permetta di fare quattro chiacchiere con il vostro vicino di tapis roulant.

JoyBräu

Advertisement