10 misteri che la scienza non è ancora riuscita a svelare - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
10 misteri che la scienza non è ancora…
In questo semisconosciuto villaggio africano ogni casa è un'opera d'arte Volkswagen torna a produrre il mitico van hippie: il nuovo modello è previsto per il 2022

10 misteri che la scienza non è ancora riuscita a svelare

20.870
Advertisement

La scienza si pone da sempre l'obiettivo di trovare una spiegazione razionale e dimostrabile a tutti i fenomeni del mondo, perfino a quelli più singolari. Nonostante gli importanti traguardi raggiunti attraverso il metodo scientifico, esistono ancora numerosi fenomeni che restano avvolti nel mistero. All'interno di questo articolo saranno menzionati 10 misteriosi casi considerati inspiegabili a livello scientifico, che sembrano quasi prendersi gioco dei diversi tentativi di svelamento da parte degli studiosi.

Immagine di copertina: Sanna Saunaluoma/Wikimedia

1. Gli oceani sotterranei

immagine: Erin Khoo/ Flickr

Alcuni esperti nel 2014 hanno scoperto l'esistenza di vastissime distese d'acqua che giacciono sottoterra. Questi veri e propri oceani sotterranei sembrerebbero essersi formati più di 2 miliardi e mezzo di anni fa e ricoprirebbero un volume decisamente più grande di quello degli oceani di superficie; sebbene non si conosca il motivo dell'esistenza di queste immense masse d'acqua, si potrebbe ipotizzare che gli oceani di superficie siano una loro estensione!

2. La nave fantasma Carroll A. Deering

immagine: Wikimedia

Nel 1921 una goletta (imbarcazione caratterizzata da due alberi inclinati verso la poppa) fu ritrovata in mezzo al mare; la nave risultava priva di equipaggio e passeggeri, sebbene provvista di cibo e rifornimenti vari. Nel 1922, dopo la chiusura (senza risultato) delle investigazioni, la Carroll A. Deering divenne la nave fantasma più famosa al mondo.

Advertisement

3. L'uomo della pioggia

Nel 1983, dopo il funerale di suo nonno, Don Decker subì un trauma psicologico da depressione. Non appena questi rientrò in casa, dell'acqua cominciò a grondare dai muri della sua camera da pranzo; nessuna spiegazione del fenomeno risultò convincente, essendo le pareti prive di punti permeabili. Alcuni amici, spiazzati dal fato, condussero Don Decker in una pizzeria vicino la casa, ma quando Decker entrò anche dalle pareti del locale iniziò a scendere acqua (quando uscì fuori, l'acqua si arrestò). Il caso è ad oggi inspiegabile.

4. La Piaga del Ballo

Nel 1518 una donna di Strasburgo (Frau Troffea) scese per le strade della città ed iniziò a ballare forsennatamente e senza sosta. Durante la settimana, circa cento persone si unirono a lei: nessuno riusciva a fermarsi né a spiegarsene il motivo. Altre centinaia di persone si unirono alla cosiddetta Piaga del Ballo, e ballarono fino alla morte di molti partecipanti (per affaticamento, ictus o arresto cardiaco)!

6. Le rovine di Bimini

Nel 1930 un mistico statunitense, Edgar Cayce, previde la scoperta di Atlantide tra il 1968 e il 1969. Nel settembre del 1968 circa settecento rocce calcaree furono rinvenute nelle acque dell'Oceano Atlantico, precisamente nei pressi dell'isola di Bimini. Tali rocce furono presto definite le rovine di Atlantide, come predetto da Cayce (secondo alcuni tali rocce sarebbero semplici formazioni naturali, e non resti di antiche civiltà umane).

Advertisement

7. Il fiume bollente

Andrés Ruzo è un geologo che ha intrapreso tale percorso professionale a causa di un particolare desiderio: innamorato delle storie che il nonno soleva raccontargli da bambino, Andrés restò affascinato dalla possibilità dell'esistenza di un fiume bollente che arse numerose persone. Deciso a trovare questo fiume, Andrés si recò in Amazzonia e, guidato da uno sciamano, scoprì che il fiume delle storie era reale e raggiungeva l'incredibile temperatura di 85°C. Ancora oggi gli scienziati si interrogano sul perché di tali temperature!

8. Le rovine di Yonaguni

Nel 1986 alcuni esploratori subacquei si imbatterono in alcuni monoliti a cinque strati (molto simili a piramidi) nelle acque dell'isola giapponese di Yonaguni. Numerosi manufatti rinvenuti insieme alle rovine sembrano dimostrare che queste erano un tempo abitate. Datate intuitivamente prima dell'ultima glaciazione, tali siti appaiono ad oggi un mistero tutto da risolvere.

Advertisement

9. I cerchi dell'Amazzonia

Durante una ricerca scientifica volta a studiare alcune particolarità della Foresta Amazzonica, alcuni studiosi si imbatterono per caso in alcune centinaia di enormi geroglifici marcati sul terreno. Dopo una serie di studi in riguardo, è emerso che il più antico di questi segni può risalire ad un periodo compreso tra i 3000 e i 5000 anni fa. Attualmente si pensa che tali segni potessero avere una funzione rituale, anche se la loro natura rimane perlopiù un mistero.

10. Il mistero del viaggiatore temporale

Nel 2003 l'FBI iniziò a svolgere delle indagini riguardo la storia di un uomo, Andrew Carlssin. Accusato di truffa, costui riuscì ad accrescere il proprio portafoglio finanziario da 800$ a 350 milioni di dollari mediante pochissime operazioni di borsa. Stando a quanto dichiarato da Carlssin, ciò sarebbe stato possibile grazie ad informazione che egli stesso avrebbe preso dal futuro, viaggiando nell'anno 2256. Poco dopo egli sparì nel nulla, e il suo caso divenne un caso di interesse scientifico.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie